farmaci

mag52017

Midostaurina, nuovo farmaco per la leucemia mieloide acuta FLT3 positiva

Midostaurina, nuovo farmaco per la leucemia mieloide acuta FLT3 positiva
Midostuarina appartiene a una classe di antitumorali che inibisce la proliferazione dei cloni leucemici e l'accumulo di blasti nei pazienti con leucemia mieloide acuta (Lam). È una terapia mirata al gene FLT3 la cui mutazione, quando presente, peggiora la prognosi.

Indicazioni Midostaurina è un farmaco approvato per il trattamento di adulti con leucemia mieloide acuta neodiagnosticata, caratterizzata da una specifica mutazione genetica chiamata FLT3.
Midostaurina va associato a chemioterapia standard. L'Fda ha dato il via libera anche per l'impiego nella mastocitosi sistemica aggressiva e la leucemia mastocitaria.

Meccanismo d'azione La Lam rappresenta il 30 per cento di tutte le leucemie dell'adulto, con un'incidenza annuale in Europa pari a 2-4 casi su 100.000 abitanti. Circa un terzo dei pazienti è anche portatore di una mutazione del gene FLT37 associata a esiti peggiori e a un minore tasso di sopravvivenza rispetto ai soggetti senza la mutazione. Midostaurina è un inibitore orale multi-target della tirosina chinasi-3 FMS simile (FLT3); agisce bloccando l'attività di diversi enzimi che promuovono la crescita cellulare dei cloni leucemici.

Forma farmaceutica e posologia Midostaurina è disponibile in forma orale.

Studi clinici Efficacia e sicurezza di midostaurina sono state verificate in un trial randomizzato su un campione di 717 pazienti che non erano mai stati trattati per la leucemia mieloide acuta. Nello studio si è verificato un prolungamento della sopravvivenza dei soggetti che avevano ricevuto il farmaco in combinazione con la chemioterapia paragonati a quelli curati solo con la chemioterapia. Inoltre si è allungato il periodo di latenza rispetto alla comparsa di alcune complicazioni (mediana 8,2 mesi), per esempio la progressione della malattia.

Effetti indesiderati e controindicazioni Il farmaco è controindicato in allattamento e gravidanza o in presenza di danni polmonari. Altri eventi avversi segnalati sono neutropenia con rialzo febbrile, nausea, mucosite, vomito, mal di testa, petecchie, dolore muscolo-scheletrico, epistassi, iperglicemia, infezioni delle alte vie respiratorie.


Marvi Tonus

Stone RM, et al. The multi-kinase inhibitor midostaurin prolongs survival compared with placebo in combination with daunorubicin/cytarabine induction, high-dose C consolidation, and as maintenance therapy in newly diagnosed acute myeloid leukemia patients age 18-60 withFLT3mutations: An international prospective randomized placebo-controlled double-blind trial (CALGB 10603/RATIFY [Alliance]). 2015 ASH Annual Meeting and Exposition. Plenary Session Abstract 6. Presented December 6, 2015.

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO