Sanità

gen92017

Milleproroghe, remunerazione slitta di un anno. Federfarma: tempo per passaggio a sistema misto

Milleproroghe, remunerazione slitta di un anno. Federfarma: tempo per passaggio a sistema misto
Dopo l'approvazione in Consiglio dei ministri di fine anno il decreto "milleproroghe" approda questa settimana per l'esame in Senato. Non mancano le misure di interesse per la sanità con l'ennesimo spostamento delle date per la nuova remunerazione della filiera distributiva del farmaco e per la governance farmaceutica. La remunerazione, in particolare, slitta al 1 gennaio 2018. Una novità accolta positivamente da Federfarma che sottolinea come la filiera abbia un altro anno di tempo per passare al sistema retributivo misto (fee più margine) ipotizzato dalla legge 135/2012. Nella circolare inviata agli associati a inizio anno, il sindacato sottolinea come la proroga sia stata concessa anche in considerazione delle tesi formulate da Federfarma a livello politico e tecnico», con riferimento all'altro tema in sospeso, quello della convenzione perché, sottolinea Federfarma la «rapida evoluzione» degli attuali modelli distributivi, e in particolare «la forte crescita» che da qualche anno sta facendo registrare la dpc, impongono di affrontare i diversi capitoli economici (compresa la retribuzione dei servizi) «in termini complessivi e coordinati». Sul fronte della Governance farmaceutica la proroga alla revisione è analogamente di un anno, al 31 dicembre 2017 "in considerazione della rilevanza strategica del settore farmaceutico, ai fini degli obiettivi di politica industriale e di innovazione del Paese, e del contributo fornito dal predetto settore agli obiettivi di salute, nell'ambito dell'erogazione dei Livelli essenziali di assistenza, nonché dell'evoluzione che contraddistingue tale settore" sottolinea il testo del milleproroghe.


Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO