Sanità

nov292018

Ministero Salute, Luca Coletto nominato sottosegretario. La proposta in Cdm

Ministero Salute, Luca Coletto nominato sottosegretario. La proposta in Cdm
L'assessore alla Regione della Sanità del Veneto e presidente di Agenas Luca Coletto (Lega) è stato proposto per la nomina a sottosegretario alla Salute in sostituzione di Maurizio Fugatti in seguito alle sue dimissioni rassegnate dopo l'elezione alla presidenza della Pa di Trento. La proposta arriva dal Presidente Giuseppe Conte di concerto con il Ministro della salute Giulia Grillo, stando a quanto si apprende da un comunicato del Cdm.
Ad accogliere con soddisfazione la proposta di nomina è Luca Zaia, presidente della Regione Veneto che in una nota ufficiale afferma: «Questa nomina si riconosce il valore del lavoro fatto in questi anni sulla sanità veneta. Ringrazio il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ma anche il vicepremier e ministro Matteo Salvini per la sensibilità dimostrata indicando politicamente un uomo del Veneto - aggiunge il Governatore - che non ho dubbi garantirà non soltanto grandi risultati ma porterà anche quella visione di grande efficienza peculiare del Veneto, nella qualità delle cure, nel rigore sull'erogazione dei servizi e sulla spesa, sulla lotta agli sprechi, sull'innovazione tipica della nostra regione. Da otto anni Coletto è impegnato senza risparmio in questa battaglia per l'eccellenza, e possiede tutti gli skills professionali per portare questo vento nuovo a Roma. Sono certo - conclude Zaia - che questa nomina sarà utile a tutto il Paese, a Nord come a Sud, perché consentirà al Servizio sanitario nazionale di compiere un altro salto di qualità. È, insisto, un grande riconoscimento per la sanità del Veneto». Luca Coletto, classe 1961 ha iniziato la sua attività politica nella Lega nel 1995. Attualmente è presidente di Agenas (nominato nel 2016) e assessore alla Sanità della Regione Veneto, incarico che ricopre dal 2010.
A Coletto giungono le prime congratulazioni. Da  Luca Li Bassi, Direttore Generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco. «Auguro buon lavoro al nuovo Sottosegretario alla Salute, Luca Coletto. Sono certo che l'esperienza maturata nell'ambito delle istituzioni pubbliche e la conoscenza profonda dei temi e delle politiche sanitarie saranno un'ulteriore preziosa risorsa a servizio del Paese».
Congratulazioni anche dalle farmacie di verona: «La nostra associazione esprime all'assessore alla Sanità del Veneto Luca Coletto il più sentito augurio di buon lavoro certa che sarà in grado di apportare alla Sanità italiana un contributo professionale estremamente valido - dichiara Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. La sua esperienza decennale in Regione e nazionale come coordinatore degli assessorati alla Sanità gli conferisce un'indubbia e solida preparazione che potrà ora mettere a disposizione di tutti gli italiani e di un comparto tanto delicato che vede proprio nel Veneto una regione leader per efficienza sanitaria e contenimento della spesa pubblica. Umanamente ritengo che una delle sue migliori qualità sia l'attenzione e l'ascolto delle diverse voci, atteggiamento riflessivo fondamentale per chi, da ora in poi, dovrà affrontare problematiche tanto complesse quanto differenziate a livello territoriale. Le farmacie veronesi sono molto orgogliose per il prestigioso riconoscimento che comunque indirettamente è un riconoscimento a tutta la sanità del nostro territorio».
«In un momento in cui è necessario il massimo impegno per salvaguardare un bene prezioso per la collettività quale il Servizio Sanitario Nazionale, la presenza nella compagine governativa di una persona con la conoscenza e l'esperienza del dottor Coletto è un fatto estremamente positivo per i cittadini e per i professionisti della salute», così il presidente della Fofi, Andrea Mandelli invia gli auguri di buon lavoro da parte della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani

Auguri di buon lavoro anche da parte delle rappresentanze delle parafarmacie. «Forte dell'esperienza maturata in un settore complesso come quello della Sanità Veneta, siamo certi saprà affiancare il Ministro Grillo e tutta la sua squadra con competenza, per affrontare così al meglio le molteplici sfide che incontrerete nel Vostro cammino» scrive in una nota Paolo Moltoni presidente di Federfardis. «La nostra disponibilità al dialogo sarà massima - afferma Matteo Branca presidente di Fnpi - al fine di poter dare il nostro contributo alla sanità italiana, nel segno del cambiamento, dove ritenuto finalmente necessario, doveroso, condiviso e nell'interesse del cittadino».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>

SUL BANCO