Sanità

nov302011

Ministro Severino, no all’abolizione degli ordini

«Nessuno ha mai parlato di abolizione degli Ordini. Liberalizzare non vuole dire consentire a chiunque di fare l'avvocato ma eliminare gli ostacoli eccessivi all'esercizio delle professioni». Lo ha dichiarato il nuovo Guardasigili Paola Severino nell’audizione in commissione Giustizia al Senato, parole accolte con favore dal presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli «ritengo che le parole del Ministro della Giustizia Paola Severino debbano suonare come un fatto positivo per tutti i professionisti» dice il presidente Fofi «non solo perché negano che sia in preparazione la cancellazione degli Ordini, ma perché il Ministro lega correttamente la presenza di una regolazione delle professioni alla qualità del professionista». L’ipotesi di cancellare gli Ordini porrebbe l’Italia fuori dall’Europa, dove anche in assenza di Ordini professionali in senso stretto, esistono forme di regolazione secondo la normativa statuale, anche attraverso board e società. Mandelli conclude auspicando che « Governo, in materia di riforma degli Ordini professionali, prosegua con un dialogo costruttivo a tutti i livelli».

 


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO