Sanità

feb72013

Mnlf: conflitto di interessi nelle parole di D’ambrosio Lettieri

Non sono piaciute al Movimento nazionale liberi farmacisti le parole di Luigi D'Ambrosio Lettieri, riportate ieri da Farmacista33, in merito alle dichiarazioni di Silvio Berlusconi dei giorni scorsi. “Parla come componente della Commissione Igiene e Sanità, Vice Presidente della Fofi, titolare di farmacia o candidato nelle liste del Pdl?”, sottolinea una nota polemica, in cui si afferma come, nel tentativo di rassicurare i titolari di farmacia D’Ambrosio Lettieri bandisca ogni ipotesi di doppio canale, farmacie/parafarmacie. Un conflitto di interessi, secondo Mnlf, che andrebbe sciolto con le dimissioni dalla Fofi in caso di elezione. “Per quanto riguarda i processi di liberalizzazione della farmacia degli ultimi anni” si sottolinea nel comunicato, “il Mnlf ricorda per oltre 50 anni non si è mossa foglia, tutto era ad arte bloccato nella difesa ad oltranza di privilegi feudali. Solo le ripetute battaglie in favore della libertà d'esercizio della professione e le numerose richieste che arrivavano dall'Europa, hanno consentito di aprire, ancora in maniera non sufficiente, una breccia nel monopolio sino ad allora vigente. Il Movimento nazionale liberi farmacisti ritiene che il Paese debba guardare avanti e aprire definitivamente tutti i settori economici ancora legati a rendite di posizione anacronistici, rendite che fanno male a cittadini e all'economia, ma che fanno da anni benissimo a chi le possiede”.


 


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi