Sanità

dic192016

Molise, indagine della Gdf sui conti di Federfarma. Sauro: una bolla destinata a sgonfiarsi

Molise, indagine della Gdf sui conti di Federfarma. Sauro: una bolla destinata a sgonfiarsi
Un'indagine in corso per accertare se sui tre conti correnti di Federfarma Molise, dove confluisce il denaro degli iscritti, siano state compiute violazioni. A riferirla un articolo di un quotidiano locale, Primo piano Molise, che parla di un esposto da parte di un ex funzionario della Federfarma locale, Francesco Mastrantuoni, che avrebbe rivelato presunti ammanchi sui conti correnti dell'associazione, sui quali la procura di Campobasso starebbe indagando. Negli atti un avviso di garanzia destinato al presidente di Federfarma Molise Luigi Sauro che interpellato da Farmacista33 esclude ogni addebito e restituisce al mittente le accuse. «La vicenda risale a 7-8 anni fa» ricapitola Sauro, che è anche vicepresidente nazionale Sunifar, «Mastrantuoni è un nostro ex dipendente, che già 7-8 anni fa ha patteggiato per due anni e 10 mesi di reclusione in seguito a una truffa a una quarantina di finanziarie, fatta falsificando la mia firma», sottolinea Sauro.

«Non venne licenziato, ma tre anni fa abbiamo scoperto ammanchi sui conti accertati dai revisori, riconducibili a comportamenti illeciti dello stesso Mastrantuoni. Il licenziamento è stato, a quel punto inevitabile» spiega Sauro «ma il risultato è stato che ha deciso di rivalersi su di me». In che modo? «È andato alla Guardia di finanza e mi ha fatto denuncia addebitandomi illeciti amministrativi per i quali la Gdf ha fatto gli accertamenti del caso, chiamando i revisori dei conti e qualche consigliere di Federfarma Molise. L'iter dell'indagine è arrivato al punto in cui o si va alla richiesta di archiviazione o verso il rinvio a giudizio, ma l'accusa nello specifico riguarda una cifra irrisoria che si aggira sui 1.500 euro: lo stesso Mastrantuoni ha pagato miei bollettini personali con i soldi della Federazione, dopo essersi intascato i miei». Il presidente di Federfarma Molise si dice tranquillo: «È una bolla che si sgonfierà. L'avviso di garanzia» conclude «è un atto dovuto in un'indagine e ho già avuto modo di dare le mie spiegazioni quando sono stato sentito, un anno fa circa». Nel frattempo mercoledì è stato convocato il consiglio Regionale di Federfarma Molise, per formulare una risposta ufficiale alle accuse.


Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi