farmaci

nov282014

Monodosi usa e getta: attenzione a non confonderle tra loro

Monodosi usa e getta: attenzione a non confonderle tra loro
L'Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti per la salute francese (Ansm) lancia una campagna per sensibilizzare professionisti sanitari e opinione pubblica sui rischi di errata somministrazione dei prodotti confezionati in monodosi usa e getta. In particolare, alla luce dei dati e delle segnalazioni raccolte dal 1985 al 2013, l'Agenzia ha stabilito che sussiste un rischio significativo di incorrere in effetti indesiderati anche gravi quando un liquido confezionato in fiala monodose venga somministrato al posto di un altro, o per una errata via di somministrazione. Nel 64% dei casi registrati si è trattato di uno scambio tra una soluzione per lavaggio nasale e/o oculare (soprattutto soluzione fisiologica) e una soluzione per uso cutaneo, a base di clorexidina o acqua ossigenata; il 21% degli eventi ha riguardato invece lo scambio tra soluzione fisiologica e soluzioni per l'igiene nasale e/o oculare (come l'acido borico); infine in un 6% di casi una soluzione per l'igiene nasale e/o oculare è stata scambiata con del sapone liquido. Gli incidenti si verificano più frequentemente in ambiente domestico, quando genitori o parenti commettono un errore a danno di neonati, lattanti e bambini che per la tenera età sono molto più vulnerabili a qualsiasi effetto avverso. I prodotti liquidi che per praticità sono venduti anche in fialoidi monodose sono molti: farmaci contenenti acqua ossigenata, acido borico, colliri oftalmici; dispositivi medici come soluzione fisiologica per l'igiene del naso e degli occhi e i liquidi per la conservazione delle lenti a contatto; cosmetici come saponi detergenti per la pelle; biocidi come i disinfettanti a base di clorexidina. Appare evidente come l'utilizzo di una intera dose di uno di questi prodotti nella sede corporea non corretta possa sicuramente provocare degli effetti indesiderati. Per rimediare e limitare il verificarsi di questi incidenti il supporto dei sanitari è fondamentale per l'Ansm, in particolare del farmacista deve assicurarsi che chi acquista il prodotto abbia ben compreso per quale via deve essere somministrato e con quale indicazione. Buone regole da ricordare sono: leggere attentamente le istruzioni scritte in etichetta prima di utilizzare il prodotto per essere sicuri di identificare correttamente il prodotto e la via di somministrazione; conservare i fialoidi nella confezione originale e lontano dalla portata dei bambini; non mettere nello stesso posto prodotti per usi diversi, per esempio tenere come bastoncini e fialette per il lavaggio nasale lontano dai batuffoli e disinfettanti per la pelle. Tassativo infine buttare la fialetta già utilizzata: anche se non è stata consumata tutto il contenuto è previsto che possa essere utilizzata una sola volta e basta. (E.L.)

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO