Sanità

giu202017

Nasce H-lab, percorso culturale per l'innovazione nelle scienze della vita

Nasce H-lab, percorso culturale per l’innovazione nelle scienze della vita
La passione per l'innovazione e la consapevolezza che l'innovazione nel campo della salute e delle scienze della vita sarà rivoluzionaria: da questi determinanti nasce H-Lab. Certamente tutti hanno sentito parlare di farmaci innovativi, intelligenza artificiale, dispositivi diagnostici di precisione: H-Lab non si limita a descrivere i progressi della tecnologia dalla prospettiva dell'industria, ma la esplora con il cittadino nel laboratorio virtuale di H-Lab.

H-Lab è un coraggioso progetto editoriale di Edra dedicato all'innovazione e al percorso culturale necessario a comprenderla, con l'obiettivo di realizzare una comunità che discute, riflette e progressivamente scopre il futuro, in cui il cuore è il cittadino che attraverso la tecnologia acquisisce nuovi poteri e diventa protagonista della propria salute.

Se ne è parlato stamattina a Roma, presso la Residenza di Ripetta, nella tavola rotonda dal titolo "Le sfide per costruire il futuro della salute". Il dibattito, al quale sono intervenuti Marco Simoni, Presidenza del Consiglio dei Ministri; Valentina Mantua, Medico Psichiatra, membro Aifa ed Ema; Iacopo Cricelli, Ceo Genomedics; Antonio Gaudioso, Cittadinanza Attiva; Andrea Silenzi, Università Cattolica del Sacro Cuore.

«Creare una piattaforma che parli di salute - ha spiegato Marco Simoni, consulente economico della Presidenza del Consiglio dei ministri e responsabile del progetto Human Technopole - non è solo un tema importante, ma è un tema che interroga noi e la società tutta sulla direzione verso cui si sta andando. Il fatto che in Italia si dia tanta importanza al settore della salute, può fare dell'Italia il luogo in cui si inizia a parlare di scienze della vita in un modo davvero più efficace. Il tema dei vaccini, ad esempio, - aggiunge Simoni - che evidenzia una crescente mancanza di fiducia nelle istituzioni di una parte della popolazione, non dipende da una stupidità diffusa delle persone, ma ha a che fare con l'identità e per questo è molto difficile da trattare. Ma prima ci si pone il problema, come si facendo H-Lab, e meglio è».

Dell'importanza di una piattaforma come H-Lab è convinto anche Iacopo Cricelli: «In un'epoca come la nostra, spesso frenetica e in cui gli spazi per un reale scambio dialogico sono sempre meno, soprattutto in tema di salute e sanità, un laboratorio di pensiero come H-Lab può essere una notevole fonte di crescita per tutti i cittadini» afferma. Per Valentina Mantua, «In questo continuo processo di innovazione, il cittadino deve diventare sempre più protagonista attivo della propria salute, primo artefice delle proprie scelte. Il suo coinvolgimento diretto può favorire una crescita e una presa di coscienza del ruolo che egli riveste nella costruzione di un futuro per la salute». Per Antonio Gaudioso, di Cittadinanzattiva, la prima cosa su cui si deve mettere mano è comunque «l'incremento della fiducia del paziente nel sistema che gli gira attorno, che spesso non investe sul paziente. Quando si parla di innovazione, dunque, ragioniamo sulla costruzione di una classe dirigenziale informata, competente ma anche e soprattutto che entri in sintonia con i bisogni dei cittadini che hanno bisogno di cure». Fare conoscenza è un po' la sfida che la sanità deve mettere in campo secondo Andrea Silenzi. «Assistenza di qualità e valore non deve essere l'ennesima moda, ma una sintesi tra il rapporto dei risultati ottenuti e i costi sostenuti. Bisogna dunque uscire dal circolo della burocrazia che è ormai diventato una gabbia, la sfida è creare professionisti con un ruolo chiaro e una mission applicabile così che la sanità possa trainare altri ambito della società». Il progetto che sostiene H-Lab, si avvarrà del supporto dei principali enti e stakeholder del mondo della salute e del farmaco. Verranno chiamati a partecipare tutti i protagonisti: le aziende e gli opinion leader di settore, le istituzioni di governo.

Rossella Gemma


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO