Sanità

dic162016

Nasce Master in Pharmaceutical medicine: multidisciplinarietà per ricerca nuovi farmaci

Nasce Master in Pharmaceutical medicine: multidisciplinarietà per ricerca nuovi farmaci
Con lo scopo di garantire una formazione multidisciplinare che offra la possibilità di valutare tutti gli aspetti di un programma di ricerca e sviluppo di un nuovo farmaco, nasce a Milano il Master internazionale in Pharmaceutical Medicine: Il Master, presentato ieri a Milano e frutto della collaborazione tra Novartis e Università degli Studi di Milano, propone una formazione avanzata, basata sul dialogo tra accademia, ricerca di base e industria farmaceutica, nella consapevolezza comune che la collaborazione è vitale per tutti gli attori e che, come le migliori esperienze internazionali dimostrano, contribuisce a rendere il sistema più dinamico e competitivo. Gli studenti, selezionati in questi giorni da un bando internazionale, saranno calati da subito direttamente nella realtà della ricerca. Le lezioni teoriche si terranno, infatti, presso il Centro Daccò dell'Istituto Mario Negri, che rappresenta un esempio unico di struttura in grado di accogliere e sviluppare tutte le fasi di un progetto di ricerca clinica e dove professionalità diverse (medici, infermieri, biologi, farmacologi, bioingegneri, tecnici di laboratorio, esperti di statistica, informatici) lavorano in stretta collaborazione per valutare lo stato di salute del paziente, raccogliere i dati degli studi e rielaborarli al fine di determinare l'efficacia di nuove strategie terapeutiche.

E sull'aspetto della multidisciplinarietà pone l'accento Giuseppe Remuzzi, ordinario di Nefrologia alla Statale, coordinatore delle Ricerche all'Istituto Mario Negri di Bergamo e coordinatore del Master che, spiega, «integra in un unico curriculum tutti gli aspetti e le competenze coinvolti nel processo di ricerca e sviluppo di un nuovo farmaco, abbattendo le barriere tra ricerca di base, applicata e quella industriale». Non solo, continua il nefrologo «diamo ai nostri studenti la possibilità di un percorso formativo basato sull'acquisizione di un forte background scientifico, un approccio alla ricerca rigoroso e critico, l'esperienza pratica e la conoscenza della realtà dell'industria, tutti passaggi essenziali per il successo dello sviluppo di nuove terapie». Fase fondamentale della caratterizzazione del nuovo Master è il tirocinio, che sarà svolto presso la sede di Novartis, «oggi le frontiere della medicina delineano nuove straordinarie sfide, alle quali il mondo della ricerca e sviluppo farmacologico è chiamato a dare risposta», sottolinea Guido Guidi, Head of Pharma Region Europe, Novartis. «Ci troviamo di fronte a un cambio epocale di paradigma, nel quale novità come la medicina di precisione e le Advanced Medical Therapies impongono una riformulazione di tutto il percorso della terapia: dalla ricerca di base allo sviluppo in tutte le sue fasi, fino all'utilizzo nelle cure». Il master inizierà il 31 marzo 2017 e avrà una durata di 12 mesi, corrispondente a 1500 ore, e si articolerà tra lezioni frontali, attività di gruppo e tirocinio. Per gli studenti più meritevoli saranno rese disponibili 3 borse di studio, a totale copertura dei costi. Per informazioni e per candidarsi, entro il 1 febbraio 2017, è possibile collegarsi al sito: www.masterinpharmamed.eu.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO