Sanità

mag142020

Nuovo accordo su mascherine, Distributori: pronti a reperire quantitativi previsti

Nuovo accordo su mascherine, Distributori: pronti a reperire quantitativi previsti

Le Associazioni dei Distributori con un accordo interassociativo sono state in grado di reperire nei canali internazionali forniture per 9 milioni di mascherine nel mese di maggio

Contestualmente al nuovo accordo con il commissario Arcuri, le Associazioni dei Distributori, con un accordo interassociativo, sono state in grado di reperire nei canali internazionali forniture per 9 milioni di mascherine nel mese di maggio a partire dal prossimo lunedì e di 20 milioni di mascherine la settimana a partire dal mese di giugno. Lo riporta una nota congiunta di Adf e Federfarma Servizi a commento del nuovo accorso siglato, un Addendum al Protocollo d'intesa con il Commissario, in cui sono state concordate le modalità per le quali farmacie e parafarmacie torneranno ad essere costantemente approvvigionate di mascherine chirurgiche al prezzo massimo fissato dal Commissario di 0,50 euro più Iva. E in cui è previsto anche che il commissario "si faccia carico del maggior costo che i distributori sosterranno rispetto al prezzo originariamente concordato di 38 centesimi a mascherina, al fine di garantire ai farmacisti l'acquisto delle mascherine chirurgiche al prezzo di 40 centesimi e successivamente ai cittadini al prezzo massimo definito dal Commissario".

Impegno su ricerca di ulteriori approvvigionamenti e integrazioni

La Distribuzione sottolinea che "le esigenze immediate di mascherine che erano state tempestivamente segnalate al Commissario per sopperire alla mancanza delle stesse sono state da questo reperite e si è impegnato a iniziare i primi approvvigionamenti delle farmacie con 10 milioni di mascherine nel mese di maggio, a partire da domani". È stato anche concordato che i distributori lavoreranno per ricercare ulteriori.
approvvigionamenti e il Commissario a provvedere ad ulteriori integrazioni entrambi con l'obiettivo di soddisfare il fabbisogno di farmacie e parafarmacie nell'interesse dei cittadini che potranno acquistare questi importanti dispositivi al prezzo di 0,50 più eventuale Iva. Le Associazioni dei Distributori auspicano pertanto che "venga riconosciuto il puntuale e capillare servizio pubblico essenziale indispensabile sempre, ma svolto con ancora maggiore efficienza, dedizione e vigore durante la pandemia a supporto delle farmacie e parafarmacie".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO