farmaci

giu292012

Nuovo dimagrante in Usa e lunga lista di sì dal Chmp

La Food and drug administration ha autorizzato l’immissione in commercio di un farmaco a base di lorcaserin (Belviq di Arena Pharmaceutical ed Eisai), per la terapia della perdita di peso. Si tratta della prima nuova molecola con queste indicazioni degli ultimi 13 anni. L’indicazione approvata è per adulti obesi con Bmi uguale superiore a 30, o in sovrappeso (Bmi > 27), che abbiano almeno una condizione patologica correlata al peso, come ipertensione, dislipidemia, diabete. «questo farmaco, usato responsabilmente» ha detto Janet Woodcock, direttore del Center for drug evaluation and research dell’Fda, «in combinazione con dieta e stile di vita salutari, rappresenta un’opzione terapeutica». L’agenzia raccomanda però che l’uso del farmaco sia interrotto in quei pazienti che non perdono almeno il 5% del loro peso in 12 settimane. In Europa invece, pareri positivi del Chmp per diversi medicinali. Il comitato è favorevole all’autorizzazione di glicopirronio bromuro/NVA237 (Seebri® Breezhaler® di Novartis), broncodilatatore in monosomministrazione quotidiana per i pazienti affetti da Bpco, che va ad arricchire la classe degli antimuscarinici a lunga durata d'azione (Lama). Sì anche a imiquimod crema al 3,75% (Zyckara di Meda AB) per il trattamento topico della cheratosi attinica, visibile o palpabile, di tutto il viso, o del cuoio capelluto calvo, negli adulti in cui le altre opzioni farmacologiche topiche siano controindicate o meno appropriate. Imiquimod è un antivirale che agisce come modificatore della risposta immunitaria. Consigliata l’autorizzazione per la via di somministrazione sottocutanea di bortezomib (Velcade di Janssen-Cilag), farmaco per il mieloma multiplo. L’iniezione sottocute presenta minori effetti collaterali, risulta più pratica per i pazienti e mostra efficacia comparabile alla somministrazione per via endovenosa, è inoltre un'ulteriore alternativa per i pazienti nei quali è difficile la via endovenosa, oppure in quelli a rischio o con neuropatia periferica, nei quali l'uso di bortezomib e.v. non era adatto. Raccomandata l’autorizzazione di ceftaroline fosamil (Zinforo di AstraZeneca), 600 mg, nuova cefalosporina in polvere per infusione per il trattamento negli adulti delle infezioni complicate della pelle e dei tessuti molli e della polmonite acquisita in comunità. Infine parere positivo a teduglutide (Revestive di Nycomed Danmark ApS), 5 mg, polvere e soluzione per inizieone, per il trattamento di pazienti adulti con sindrome dell’intestino corto. Teduglutide è un prodotto metabolico del tratto alimentare che preserva l’integrità della mucosa e riduce il ricorso alla nutrizione parenterale.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO