Sanità

set122014

Obbligo assicurativo, dalla Fofi alcune indicazioni

Obbligo assicurativo, dalla Fofi alcune indicazioni
L'ambito di applicazione dell'obbligo assicurativo riguarda esclusivamente i liberi professionisti, mentre per i farmacisti dipendenti la copertura deve essere garantita dal datore di lavoro. È questa la posizione espressa dalla Fofi sull'obbligo assicurativo in una nota. «L'art. 27 del D.L. 90/2012, convertito, con modificazioni, con la L. 114/2014, ha meglio definito l'ambito di applicazione soggettiva dell'obbligo assicurativo per i professionisti sanitari, precisando che lo stesso riguarda esclusivamente i liberi professionisti, mentre per i farmacisti dipendenti, la copertura assicurativa deve essere garantita dal datore di lavoro». Dalla Fofi arrivano anche notizie sulla stipula di una convenzione collettiva per adesione: «L'ultima modifica legislativa ha comportato la necessità di rinnovare la procedura di negoziazione già avviata. Contestualmente, sono state anche richieste all'Antitrust indicazioni in merito ai criteri di trasparenza da seguire». Al momento la Fofi è «in attesa delle determinazioni del Collegio dell'Autorità, che perverranno presumibilmente non prima di ottobre». Inoltre, risulta «ancora in fase di predisposizione» il regolamento, previsto dalla legge (189/2012) «che dovrebbe «disciplinare le procedure ed i requisiti minimi ed uniformi per l'idoneità dei relativi contratti».

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi