Sanità

ago312017

Obbligo vaccinale, passo indietro della Regione Puglia

Obbligo vaccinale, passo indietro della Regione Puglia
Qualche giorno fa Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, aveva definito un «errore politico» l'estensione dell'obbligo vaccinale e le relative sanzioni in caso di inadempienza. La dichiarazione era stata resa da Emiliano al termine di un incontro con una delegazione di cittadini che è contraria alla legge 119/17che reintroduce l'obbligo vaccinale.

A 48 ore di distanza è arrivata la correzione di rotta il cui senso è stato sintetizzato in un comunicato pubblicato ieri sul sito della Regione Puglia. Il testo è stato diffuso al termine della riunione che si è tenuta tra lo stesso Emiliano, Giancarlo Ruscitti, Direttore del Dipartimento Promozione della Salute e alcuni componenti della Commissione regionale vaccini.

«Durante l'incontro» si legge «è stata ribadita la posizione della Regione Puglia circa la necessità di mettere in campo tutte le azioni organizzative e informative al fine di raggiungere i livelli di coperture vaccinali previsti dal Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017/2019, già recepito dalla Regione Puglia. A tal fine, si è ritenuto di prevedere un rafforzamento delle attività comunicative volte a informare le famiglie sulla funzione insostituibile dei vaccini per invitarli a vaccinare con consapevolezza i propri figli. Si è ritenuto, inoltre, necessario programmare un adeguato supporto ai Servizi vaccinali delle Asl sotto il profilo organizzativo, per far fronte all'incremento presumibile della richiesta di prestazioni, garantendo al contempo un'adeguata informazione ai cittadini».

La Regione Puglia, durante l'incontro ha deciso di pianificare non solo attività informative ma anche di supporto, pratico e burocratico. «Per agevolare il compito delle famiglie, in merito agli adempimenti burocratici derivanti dalla normativa in questione» scrive infatti la Regione «si sta definendo un percorso procedurale, condiviso con l'Ufficio scolastico regionale e i Comuni, finalizzato a fornire alle Asl gli elenchi degli iscritti per la successiva verifica dell'adempimento dell'obbligo vaccinale, i cui esiti saranno restituiti alle istituzioni scolastiche interessate.
Si conferma, quindi, il pieno convincimento e l'impegno da parte della Regione Puglia in merito alla necessità di raggiungere le coperture vaccinali tali da garantire l'ottimale protezione della salute della popolazione pugliese».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO