Sanità

ott152021

Occhio secco. Nelle farmacie della Lombardia campagna di sensibilizzazione sulla malattia

Occhio secco. Nelle farmacie della Lombardia campagna di sensibilizzazione sulla malattia

"Vediamoci Chiaro!" è l'iniziativa che coinvolge le farmacie per aumentare la consapevolezza sulla malattia dell'occhio secco

Federfarma Lombardia insieme a Fondazione Muralti con il supporto incondizionato di Polifarma, lanciano "Vediamoci Chiaro!", un progetto di sensibilizzazione volto ad aumentare la consapevolezza sulla malattia dell'occhio secco, patologia oculare in costante aumento, anche per effetto della pandemia. L'iniziativa, che coinvolge le farmacie delle province di Milano, Lodi e Monza-Brianza, valuta, mediante un questionario e la consulenza di farmacisti esperti, la presenza di fattori di rischio e sintomi riconducibili all'occhio secco, per favorire diagnosi precoci e corretta terapia. Al centro del progetto anche la formazione e l'aggiornamento dei farmacisti lombardi sulle più diffuse patologie oculari, grazie ad autorevoli esponenti dell'oftalmologia italiana.

Malattia spesso ignorata e sottovalutata

L'occhio secco è una patologia oculare che colpisce 1 persona su 5 dopo i 40 anni e fino al 33% degli over-65. Spesso questa malattia viene ignorata e sottovalutata, mettendo a rischio la salute degli occhi. Dal 1° ottobre al 1° dicembre, sarà possibile recarsi nelle farmacie aderenti al progetto delle province di Milano, Lodi e Monza-Brianza per verificare, attraverso la compilazione di un questionario e il colloquio con il farmacista, se sussistono fattori di rischio e sintomi riconducibili al disturbo che richiedono un consulto dallo specialista. Stefano Barabino, responsabile Centro Superficie oculare e Occhio secco, Ospedale L. Sacco, Università degli Studi di Milano, spiega che "consapevolezza e diagnosi precoce sono fondamentali per affrontare il disturbo in maniera corretta e preservare la salute dell'occhio. Se non trattata in modo adeguato, nel tempo la malattia dell'occhio secco può portare a una diminuzione della vista e causare lesioni della superficie oculare, per questo è importante impostare la terapia più appropriata in base alla storia clinica e alla gravità della malattia". Per Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia, "la salute dell'occhio è uno degli ambiti di maggior ricorso al consiglio del farmacista, che svolge dunque un ruolo cruciale nel far emergere condizioni patologiche diffuse, eppure sottovalutate, come nel caso della malattia dell'occhio secco, che rischiano di aggravarsi nel tempo se non diagnosticate e trattate adeguatamente. Siamo lieti di collaborare con una grande azienda italiana come Polifarma e con autorevoli esponenti dell'oftalmologia italiana in un progetto che si propone di offrire una fotografia di questa patologia in Lombardia".
"Siamo orgogliosi di sostenere questa iniziativa di formazione e awareness sulle patologie oculari, che riflette il nostro impegno quotidiano per migliorare la salute delle persone ed essere al fianco degli operatori sanitari che condividono con noi questo stesso obiettivo - dichiara Andrea Bracci, amministratore delegato di Polifarma. "Mai come al tempo della pandemia, lo smart working e una maggiore fruizione di contenuti digitali hanno messo a dura prova gli occhi di giovani e adulti - spiega Bracci - ed è emersa la necessità di incrementare l'utilizzo degli strumenti digitali attraverso percorsi di tele-farmacia a integrazione della telemedicina, in modo da garantire un supporto costante al paziente. Anche grazie alla spinta del PNRR, il farmacista avrà l'occasione di accrescere il suo ruolo di consulente esperto della salute all'interno del contesto territoriale, con il ruolo di connettore tra paziente, medico di famiglia e centri specialistici di riferimento".

Cristoforo Zervos
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi