Sanità

ott252011

Onaosi sollecita pagamento arretrati, Fofi consiglia di attendere

Zucchelli_Serafino_ONAOSI

«Caro collega». Inizia così la lettera spedita nei giorni scorsi ai farmacisti (così come ai medici e ai veterinari) che ancora non hanno provveduto a versare le quote associative relative al 2006. Come si ricorderà, la legge 289/2002 aveva esteso a tutti gli iscritti all’albo l’obbligo della contribuzione all’ente, per essere poi dichiarata incostituzionale nel 2007. Da notare che nella sentenza i giudici costituzionali non misero in discussione la legittimità della contribuzione per gli anni 2003-2006, ma ne bocciarono la quantificazione perché non determinata dalla legge. Di qui una querelle legale che si trascina ancor oggi e che probabilmente l’Onaosi avrebbe già archiviato se, come recita la lettera stessa, a settembre il ministero del Lavoro non avesse sollecitato l’ente a recuperare le somme dovute. Non è un caso, d’altronde, che a luglio il presidente della Fondazione, Serafino Zucchelli (foto), avesse fatto circolare tra le forze di maggioranza e opposizione un emendamento diretto a sollevare l’Onaosi dall’obbligo di riscuotere i contributi 2003-2006 non versati, per i quali tra ingiunzioni e contenziosi la fondazione dovrebbe spendere più di quanto incassabile. Rispetto alla lettera, in ogni caso, l’indicazione che Fofi ha rivolto ai propri iscritti attraverso una circolare diffusa nei giorni scorsi è la stessa già adottata in occasione di precedenti solleciti: «non procedere al pagamento richiesto in via bonaria e attendere la ricezione della cartella esattoriale, contro la quale ciascun singolo iscritto potrà autonomamente e discrezionalmente valutare di proporre opposizione al Giudice del lavoro entro 40 giorni dalla notifica.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO