farmaci

feb282012

Oppioidi in crescita ma i fans restano i più prescritti

In Italia si iniziano a usare di più i farmaci oppioidi per il controllo del dolore, con un aumento di quasi il 30% di numero di confezioni vendute e un consumo pro capite pari a 1,17 euro

In Italia si iniziano a usare di più i farmaci oppioidi per il controllo del dolore, con un aumento di quasi il 30% di numero di confezioni vendute e un consumo pro capite pari a 1,17 euro. Tuttavia al top dei consumi, con 9,10 euro di consumo pro-capite, rimangono i farmaci analgesici non oppioidi, al punto che, secondo i dati Istat, sono circa un milione, gli anziani che muoiono senza cure palliative e terapie anti-dolore. Le stime sui consumi sono stati inseriti nel Rapporto al Parlamento sullo stato di attuazione della legge 38/2010 del ministero della Salute, pubblicato ieri dal Sole 24ore Sanità. «I dati raccolti nel 2010 e nel primo semestre del 2011 mostrano un incremento decisamente apprezzabile» si legge nel rapporto «la crescita tra il 2010 e l'anno scorso mostra una crescita di quasi il 30%, passando da 3,6 milioni di confezioni di oppiacei (con esclusione della codeina) a 4,7 milioni. Ma l'Italia è da sempre agli ultimi posti nella prescrizione di questi medicinali e quindi l'aumento va anche proporzionato al fatto che il nostro Paese partiva quasi da zero». Grazie alla legge 38, si registra una crescita più significativa, rispetto agli anni precedenti, ma con marcate differenze regionali. Infatti, se il consumo medio nazionale pro-capite degli oppioidi forti è pari a 1,17 euro, la D'Aosta (1,66), Friuli Venezia Giulia (1,89) e Liguria (1,73) la superano ma Lazio (0,89 euro), Campania (0,73), Basilicata (0,73) e Calabria (0,75) restano abbondantemente sotto. E lo stesso andamento si registra con gli oppioidi deboli: il valore medio a livello nazionale è di 0,78 euro pro-capite, mentre a livello regionale l'aumento maggiore è nelle regioni centro-settentrionali, con la Toscana in testa (1,74). I più prescritti e utilizzati rimangono quindi gli analgesici non oppiodi, con 9,10 euro di consumo pro-capite e valori massimi in Sardegna (12,19) e Sicilia (11,28).


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO