Sanità

giu202017

Ossigeno, Aifa proroga divieto di riempimento bombole di proprietà di terzi

Ossigeno, Aifa proroga divieto di riempimento bombole di proprietà di terzi
Il divieto in carico ai titolari di Aic di gas medicinali di riempire bombole di proprietà di terzi (farmacie, distributori, ospedali, case di cura, autoambulanze, altri mezzi di soccorso, studi medici, ecc.) è stato confermato ma prorogato al 31 gennaio 2018. È quanto comunica oggi l'Aifa alle Aziende Farmaceutiche. Facendo seguito a precedenti comunicati, l'Aifa conferma che i Titolari di Aic devono utilizzare esclusivamente bombole proprie, rilasciate in accordo alle condizioni previste dall'autorizzazione all'immissione in commercio. Lo scorso 22 dicembre era stata indicata la data 30 giugno come temine ultimo per l'adeguamento, ma, spiega oggi l'Agenzia «considerato il permanere delle difficoltà tecniche segnalate in merito al completamento del processo di acquisizione delle bombole di proprietà di terzi, al fine di evitare carenze di gas medicinali, si ritiene opportuno concedere un'ulteriore proroga fino al 31.01.2018. Entro tale data il processo di acquisizione dovrà essere completato». Tale acquisizione, precisa Aifa, non si applica alle bombole in dotazione ai mezzi aerei ed elicotteri per trasporto pazienti, in considerazione della loro peculiarità costruttiva e del loro esiguo numero.
«In ogni caso» conclude la comunicazione «il Titolare di Aic che riempirà tali bombole dovrà garantire, mediante i controlli e le verifiche di pertinenza previsti per il rilascio del medicinale, che le bombole rilasciate siano conformi alla normativa vigente, sia per quanto riguarda il gas medicinale, sia per quanto concerne i contenitori e le relative valvole».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO