farmaci

mar232016

Paracetamolo, studio su Lancet: limiti di efficacia nell'osteoartrosi

Paracetamolo, studio su Lancet: limiti di efficacia nell'osteoartrosi
In uno studio di revisione con metanalisi pubblicato su The Lancet, i ricercatori coordinati da Sven Trelle dell'Università di Berna in Svizzera hanno scoperto che il paracetamolo non soddisfa lo standard minimo di efficacia clinica nel ridurre il dolore o migliorare la funzione fisica dei pazienti con osteoartrosi dell'anca o del ginocchio. «Il diclofenac alla dose di 150 milligrammi giornalieri è il più efficace antidolorifico a breve termine» scrivono gli autori, suggerendo comunque cautela nell'uso a lungo termine degli antinfiammatori non steroidei (Fans) a causa dei noti effetti collaterali. Per giungere a queste conclusioni Trelle e colleghi hanno analizzato i dati di 74 trial randomizzati pubblicati tra il 1980 e il 2015 svolti su 58.556 pazienti con osteoartrosi, confrontando l'effetto di 22 diverse terapie e del placebo sull'intensità del dolore e la funzione fisica. «I trattamenti includevano il paracetamolo a vari dosaggi e sette diversi Fans, tutti farmaci che di solito fanno parte del trattamento di prima linea nella gestione del dolore artrosico da lieve a moderato» scrivono i ricercatori, ricordando che il paracetamolo è il medicinale usato più di frequente nel lungo termine a causa degli effetti indesiderati cardiovascolari e gastrointestinali associati all'uso prolungato dei Fans.

E a conti fatti emerge che, sebbene tutte le 22 terapie abbiano migliorato, a prescindere dalla dose, i sintomi dolorosi rispetto al placebo, nel caso del paracetamolo l'effetto è stato solo di poco migliore a quello del gruppo di controllo e comunque sotto i requisiti clinici di efficacia. Ma in un editoriale di commento Nicholas Moore, del Dipartimento di Farmacologia dell'Università di Bordeaux in Francia, sottolinea i limiti dello studio: «Altri Fans ampiamente usati non erano inseriti nella metanalisi, forse perché non inclusi in studi recenti o magari perché i trial di valutazione erano su casistiche limitate». E conclude: «Ciononostante, il risultato più importante è che il paracetamolo non sembra avere alcun dimostrabile beneficio nell'osteoartrosi, indipendentemente dal dosaggio».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO