Sanità

feb252019

Parafarmacie, FederFarDis: dal 2006 sciolto il binomio farmacista-farmacia

Parafarmacie, FederFarDis: dal 2006 sciolto il binomio farmacista-farmacia
Fino al 2006 il binomio farmacista-farmacia è stato indissolubile poiché la farmacia era l'unico luogo dove il farmacista poteva espletare la professione, ma dal 2006 in poi lo stesso farmacista abilitato ad allestimento e dispensazione del farmaco, può svolgere la professione al di fuori della farmacia e le limitazioni non dipendono dalla sua professionalità. Con questa riflessione, Paolo Moltoni, presidente di FederFarDis (Federazione farmacisti e disabilità onlus) torna sulle dichiarazioni del sottosegretario di Stato alla Salute Luca Coletto rilasciate in un'intervista alle telecamere di Federfarma Channel, a suo parere, "offensive per il farmacista, per la sua professionalità e per chi lo rappresenta, ossia Ordini Provinciali e Federazione Nazionale". In una nota Moltoni scrive: "È grave che un rappresentante delle istituzioni asserisca che "chiunque debba assumere un farmaco, debba avere nella sua disponibilità una farmacia e un farmacista che gli spieghi esattamente cosa sta facendo e a cosa serve questo farmaco". Tale affermazione - sottolinea Moltoni - discrimina il farmacista che svolge la professione in parafarmacia rispetto al farmacista che svolge la medesima professione in farmacia: entrambi farmacisti con lo stesso percorso formativo ed identica abilitazione alla professione che si esplicita nell'allestimento e dispensazione dei farmaci. Affermazioni di questo tenore non offendono solo il farmacista e la sua professionalità ma i cittadini tutti per i messaggi fuorvianti che ricevono dai politici che li rappresentano".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO