Sanità

lug72022

Paxlovid, Fda: farmacisti autorizzati alla prescrizione. Ecco come si procede

Paxlovid, Fda: farmacisti autorizzati alla prescrizione. Ecco come si procede

Fda con un aggiornamento della normativa autorizza con licenza statale i farmacisti a prescrivere la terapia antivirale Paxlovid. Ecco come funziona la procedura


Nelle farmacie degli Stati Uniti il farmaco antivirale per il Covid Paxlovid potrà essere prescritto dal farmacista "a pazienti idonei, con alcune limitazioni per garantire un'adeguata valutazione del paziente e un'appropriata prescrizione di Paxlovid". Lo annuncia l'Fda che con un aggiornamento della normativa autorizza i farmacisti con licenza statale a prescrivere la terapia.

Fda: ruolo dei farmacisti importante contro pandemia

La Fda, si legge nella nota, "riconosce l'importante ruolo che i farmacisti hanno svolto e continuano a svolgere nella lotta contro questa pandemia - ha dichiarato Patrizia Cavazzoni, a capo del Center for Drug Evaluation and Research della Food and Drug Administration - Poiché Paxlovid deve essere assunto entro 5 giorni dall'insorgenza dei sintomi, l'autorizzazione ai farmacisti con licenza statale a prescriverlo potrebbe ampliare l'accesso a un trattamento tempestivo per alcuni pazienti adatti a riceverlo".

Per poter procedere con appropriatezza alla prescrizione, pazienti che sono risultati positivi al Covid e "stanno cercando di determinare la loro idoneità a ricevere Paxlovid, dovrebbero portare le seguenti informazioni per garantire che il farmacista autorizzato abbia informazioni sufficienti per determinare la loro idoneità per ricevere Paxlovid":
- Fascicoli sanitari elettronici o stampati con meno di 12 mesi, compresi le più recenti di analisi del sangue che il farmacista autorizzato può esaminare per verificare eventuali problemi ai reni o al fegato. I farmacisti a loro volta possono comunque consultarsi con il medico del paziente che chiede Paxlovid.
- L'elenco di tutti i farmaci che stanno assumendo, compresi i farmaci da banco in modo che il farmacista possa selezionare i farmaci con interazioni potenzialmente gravi con Paxlovid.

Le limitazioni alla prescrizione

Nei casi in cui "non sono disponibili informazioni sufficienti per valutare la funzionalità renale ed epatica", "non sono disponibili informazioni sufficienti per valutare una potenziale interazione farmacologica", "è necessario modificare la somministrazione di altri farmaci a causa di una potenziale interazione farmacologica", o infine, quando Paxlovid non è un'opzione terapeutica appropriata per qual paziente. il farmacista dovrebbe indirizzare i pazienti a un medico prescrittore autorizzato. L'Fda ricorda che Paxlovid è autorizzato per il trattamento del COVID-19 da lieve a moderato negli adulti e nei pazienti pediatrici (di età pari o superiore a 12 anni con un peso di almeno 40 chilogrammi o circa 88 libbre) con risultati positivi al test virale SARS-CoV-2 diretto, che sono ad alto rischio di progressione a COVID-19 grave, compreso il ricovero o la morte. I pazienti nella popolazione autorizzata che riportano un risultato positivo al test domiciliare da un test diagnostico rapido dell'antigene, o un test PCR positivo, al loro fornitore sono idonei per Paxlovid ai sensi dell'EUA. Non è richiesta la conferma di un test diagnostico antigenico rapido domiciliare positivo con ulteriori test virali SARS-CoV-2 diretti, come una PCR. I test anticorpali non sono considerati test virali SARS-CoV-2 diretti.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi