Sanità

giu232016

Pay back, in bozza Decreto sconti su quota spettante a industria

Pay back, in bozza Decreto sconti su quota spettante a industria
Le aziende del farmaco dovranno corrispondere la quota di ripiano al 90% per ciascuno degli anni 2013 e 2014 e all'80% per l'anno 2015, con riferimento all'elenco degli importi che sarà pubblicato dall'Agenzia del farmaco. È quanto stabilito nella bozza del decreto Enti locali uscita lunedì dal Consiglio dei ministri che, salvo modifiche, sembra porre fine agli interrogativi sui meccanismi del pay back accordando uno sconto al contributo delle industrie allo sfondamento dei tetti di spesa.
Il dispositivo di legge stabilisce che entro i 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale, l'Aifa dovrà pubblicare sul proprio sito «l'elenco contenente gli importi dovuti a titolo di ripiano [...] da parte delle aziende». Le aziende avranno, poi, 15 giorni per corrispondere la quota spettante con la riduzione indicata.
L'Aifa, dal canto suo, è tenuta a rendere pienamente disponibili i dati, relativi agli anni di riferimento, alle aziende farmaceutiche, per quanto concerne i farmaci di cui sono titolari, e alle aziende della filiera distributiva e alle relative associazioni di categoria, per quanto riguarda l'assistenza farmaceutica convenzionata. In particolare, si fa riferimento ai dati contenuti nel flusso Osmed, per la spesa territoriale, e i dati del Nuovo sistema informativo Sanitario del ministero della Salute, per la spesa ospedaliera. Ci sono poi 15 giorni di tempo per chiedere rettifica dei dati.

Per il calcolo dello sforamento dei tetti previsti per il 2016, limitatamente ai primi 9 mesi (1 gennaio 30 settembre), è stabilito che entro il 31 ottobre 2016 l'Aifa definisca per ciascuno dei tetti previsti l'eventuale sfondamento indicando in una propria determina «per ciascuna delle aziende titolari di Aic la quota di superamento a proprio carico, da corrispondersi entro il 15 novembre 2016e, per il tetto di spesa farmaceutica territoriale, l'onere a carico della filiera distributiva e il conseguente incremento dello sconto». Il calcolo dello sfondamento definitivo dell'anno 2016, dovrà essere definito entro il 28 febbraio 2017 da corrispondersi entro il 15 marzo 2017.

Simona Zazzetta
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO