Sanità

set32020

Piani terapeutici, Aifa: sì a estensione validità in via eccezionale per criticità locali

Piani terapeutici, Aifa: sì a estensione validità in via eccezionale per criticità locali

L'Aifa sui piani terapeutici: rinnovo da fare per via informatica dove possibile e prorogare la validità nei casi di criticità locali legati all'emergenza Covid-19

Il monitoraggio e il rinnovo dei piani terapeutici va fatto per quanto possibile, a distanza, anche per via informatica e l'estensione della validità è raccomandata in via eccezionale nei casi di criticità locali legate alla pandemia Covid-19. Queste le indicazioni rilasciate dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) tenuto conto della necessità di mantenere le misure di contenimento dell'emergenza.

La richiesta di medici, specialisti e pazienti

La richiesta di estensione dei Pt è stata sollevata più volte dagli operatori sanitari e pazienti, in primis i medici ma anche dagli specialisti. È dei giorni scorsi l'appello degli Ordini dei medici che chiedevano la possibilità di una proroga della validità oltre il 31 agosto, prevista "limitatamente ai casi in cui non fosse ancora possibile seguire i percorsi di ordinario" da una comunicazione dell'Aifa del 29 maggio. Ma, ha sottolineato il presidente della Fnomceo (Federazione nazionale Ordini dei medici), Filippo Anelli «l'emergenza è tutt'altro che conclusa - osserva Anelli -. I contagi appaiono in risalita e tutti gli sforzi vanno ora concentrati su un contenimento dei focolai in vista della riapertura delle scuole». Appello supportato da Cittadinanza attiva e dai diabetologi che ribadiscono, in generale, "l'urgenza di un avanzamento complessivo del sistema di gestione delle persone con malattie croniche" e in particolare chiedono "procedure di proroga dei Piani terapeutici già richiesti - quanto mai opportuna per non generare nei prossimi giorni un pericoloso sovraffollamento nelle sale di attesa dei servizi specialistici, con conseguente rischio di diffusione del contagio. Le sigle, Amd, Sid, Sie e Siedp, "oltre a caldeggiare l'adozione di meccanismi normativi che proroghino la vigenza dei piani terapeutici appena scaduti, ritengono anche opportuno l'allargamento della prescrivibilità dei farmaci innovativi ai medici di Medicina generale, nell'ambito di modelli di gestione integrata della persona con diabete".

La risposta dell'Aifa

La risposta di Aifa è dunque la seguente. "Stanti le esigenze derivanti dal mantenimento delle misure di contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 e facendo seguito ai precedenti comunicati dell'11 marzo 2020, del 6 aprile 2020 e del 29 maggio 2020, di proroga dei Piani terapeutici (Pt), per il restante periodo di emergenza, si raccomanda:
- di ricorrere per quanto possibile, a modalità di monitoraggio e rinnovo del Pt Aifa a distanza, anche attraverso l'acquisizione in formato elettronico di documentazione sanitaria, o consultazione telefonica del paziente, o del suo caregiver;
- di estendere la validità dei piani terapeutici Aifa, eccezionalmente, per i casi in cui, per criticità locali legate alla pandemia, non sia ancora possibile seguire i percorsi di ordinario monitoraggio delle terapie soggette a Pt.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO