Diritto

nov32011

Pieghevole per informatori non è pubblicità ingannevole

Esclusa la lesività se la condotta non è seriale

Il fatto
L’Autorità garante della concorrenza e del mercato a seguito di una segnalazione proveniente da un medico, aveva dichiarato che un pieghevole relativo a una specialità medicinale predisposto dall’azienda farmaceutica produttrice, costituiva pubblicità ingannevole e ne vietava di conseguenza l’ulteriore diffusione. L’azienda contestava il provvedimento restrittivo evidenziando che il cartoncino lucido, raffigurante nell’ultima pagina la confezione del medicinale e gli stabilimenti di produzione, nonchè in grassetto la dizione «materiale per esclusivo uso interno», era stato predisposto per il solo addestramento degli informatori scientifici. L’Autorità riteneva comunque che il messaggio diffuso fosse ingannevole in relazione alla caratteristiche, alle possibilità di impiego e al profilo di rischio per il trattamento proposto.

Il diritto
I giudici del tribunale amministrativo regionale accoglievano il ricorso proposto dal produttore affermando la non ricorrenza dei presupposti per la qualificazione del messaggio come pubblicitario e considerando credibile la destinazione del pieghevole a finalità di addestramento. Il Consiglio di Stato, adito dalla Autorità garante per ottenere la riforma della pronuncia di primo grado, ha sottolineato il carattere non lesivo di una diffusione dello stampato ridotta ad un unico episodio verificatosi nel corso di una singola visita presso un solo medico. Questa unicità è circostanza determinate idonea ad escludere l’abitualità o serialità della pratica commerciale scorretta. L’assenza di una serialità, non solo esclude la prova della sussistenza di una vero e proprio comportamento censurabile, ma induce anche a presumere che il messaggio non fosse preordinato ad una generale diffusione presso il pubblico per promuovere la vendita del bene.

Esito del giudizio
Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, confermando la sentenza di primo grado favorevole all’azienda farmaceutica. Avv. Rodolfo Pacifico – www.dirittosanitario.net

Consiglio di Stato, 21.09.2011


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO