farmaci

nov112011

Pillola 5 giorni dopo è in fascia C, iter d’approvazione più breve

Il farmaco è stato infatti approvato dalla Commissione tecnico-scientifica (Cts) dell'Aifa (Agenzia italiana del farmaco) lo scorso 12 ottobre e ora manca solo il passaggio al consiglio di amministrazione e la pubblicazione del decreto

L'arrivo della pillola dei 5 giorni è più vicino. Il farmaco è stato infatti approvato dalla Commissione tecnico-scientifica (Cts) dell'Aifa (Agenzia italiana del farmaco) lo scorso 12 ottobre e ora manca solo il passaggio al consiglio di amministrazione e la pubblicazione del decreto. Il percorso però potrebbe essere molto più rapido, visto che la pillola è stata messa in fascia C, dunque a carico dell'utente. Ciò significa che il Cda non sarebbe necessario, bastando il decreto del direttore generale. «Non sappiamo precisamente quali sono i tempi per la pubblicazione del decreto» spiega all'Ansa Alberto Aiuto, general manager di Hra Pharma, l'azienda che dovrebbe commercializzare il farmaco in Italia «ma in genere in questi casi sono brevi». Quanto all’iter di approvazione, secondo Aiuto non è detto che sia così rapido: «Può anche darsi che l'Aifa voglia ugualmente procedere con tutti i passaggi, visto che si tratta di un farmaco “delicato”. Sulla pillola, registrata dall'Emea come contraccettivo d'emergenza, non è stato comunque posto nessun dubbio abortivo».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO