farmaci

nov142014

Pillole ultima generazione, Francia: Tev in calo con raccomandazioni sicurezza

Pillole ultima generazione, Francia: Tev in calo con raccomandazioni sicurezza
Uno studio presentato dall'Agenzia francese per la sicurezza dei medicinali (Ansm) ha confrontato i dati del 2012 con quelli del 2013 sui casi di embolia polmonare nelle donne in età fertile, evidenziandone la consistente riduzione. Merito delle raccomandazioni di sicurezza emesse dall'Ema e riprese dalle agenzie regolatorie nazionali, tra cui Aifa e Ansm, circa la scelta appropriata dei contraccettivi orali combinati per minimizzare il rischio tromboembolico. E in effetti in Francia le vendite di pillole anticoncezionali di terza e quarta generazione, che dal 2009 rappresentavano circa il 50% delle vendite di contraccettivi orali combinati, sono scese del 25% a favore dei contraccettivi orali di prima e seconda generazione, che detengono adesso quasi il 75% del mercato. E lo studio dell'Ansm mostra un risvolto clinico direttamente collegato al minore utilizzo degli anticoncezionali di più recente introduzione: le ospedalizzazioni per embolia polmonare di donne tra i 15 e i 49 anni sono diminuite dell'11% perché le pillole più datate, quelle di prima e seconda generazione, presentano un rischio tromboembolico inferiore. «Questi risultati suggeriscono che le recenti evoluzioni nella prescrizioni di contraccettivi orali combinati hanno avuto un effetto benefico immediato, con 341 ospedalizzazioni per embolia polmonare evitate nel 2013» sottolinea Mahmoud Zureik (Ansm), autore dello studio, che aggiunge anche come un tale decremento non si sia registrato negli uomini e nemmeno nelle donne sopra i 50 anni. (E.L.)

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO