farmaci

mar42011

Più chiarezza in etichetta evita fraintendimenti

Frasi informali sull’etichetta del farmaco possono confondere se non sono sufficientemente chiare nel guidare il paziente all’uso corretto del farmaco, di cui magari è andato perso il foglietto illustrativo. La considerazione è emersa in uno studio commissionato dal British national formulary, il testo usato da farmacisti, medici e infermieri britannici per le informazioni sui farmaci. Il caso esemplare riportato dai ricercatori è l’indicazione “evitare di bere alcolici”, una frase che si presta a fraintendimenti. Secondo gli autori è vitale che l’uso delle parole sull’etichetta sia semplice e univoco e per comprenderlo hanno riformulato le frasi che le persone trovano confondenti e le hanno testate in diversi contesti. «Il nostro test» spiegano «ha dimostrato che la parola “evitare” crea confusione e le persone pensano solo di dover limitare, per esempio, il consumo di alcol. Questa frase verrà ora sostituita con l’indicazione “non bere alcol mentre si sta prendendo questa medicina” che è molto più chiara». Altre modifiche faranno diventare la frase “non assumere rimedi per l’indigestione contemporaneamente a questo farmaco” più chiara: “non assumere rimedi per l’indigestione due ore prima o dopo l’assunzione di questo farmaco”. «Avendo cura delle parole usate nelle istruzioni possiamo migliorare la sicurezza dei farmaci» concludono i ricercatori.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO