farmaci

mag252012

Possibile rischio infarto con gli integratori di calcio

L’assunzione di integratori a base di calcio farebbe aumentare il rischio d’infarto. È questo il risultato di uno studio prospettico pubblicato sulla rivista Heart e coordinato da Sabine Rohrmann dell'Università di Zurigo

L’assunzione di integratori a base di calcio farebbe aumentare il rischio d’infarto. È questo il risultato di uno studio prospettico pubblicato sulla rivista Heart e coordinato da Sabine Rohrmann dell'Università di Zurigo. La ricerca si è svolta attraverso la distribuzione di una serie di questionari sulle abitudini alimentari e sull'uso di integratori di vitamine e/o minerali a circa 24.000 partecipanti dello studio Epic (European prospective investigation into cancer and nutrition). Gli individui sono stati seguiti per  un periodo medio di 11 anni. Incrociando i dati raccolti con i questionari con quelli sui casi di infarto e ictus e di morte associata a dette cause è emerso che, mentre il livello di calcio nel sangue assorbito naturalmente attraverso l'alimentazione non sembra avere una grossa influenza sul rischio infarto, se il calcio è assunto tramite integrazione il rischio infarto sale di molto. Il calcio assunto dagli integratori entra tutto e rapidamente in circolo, innalzando notevolmente la concentrazione ematica; questo aumento repentino e innaturale potrebbe causare squilibri alla base del rischio infarto. «Dovremmo tornare a vedere il calcio come un'importante componente di una dieta bilanciata» concludono gli autori del lavoro «e non come una panacea a basso costo per l'universale problema della perdita di densità ossea tipica della menopausa».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO