Sanità

lug92018

Precursori droghe, nuove sostanze in Categoria 1 del Regolamento delegato Ue

Precursori droghe, nuove sostanze in Categoria 1 del Regolamento delegato Ue
Con l'entrata in vigore, dal 7 luglio, del Regolamento delegato della Commissione 2018/729, vengono inserite nella Categoria 1 dei precursori di droghe, le sostanze N-fenetil-4-piperidinone (NPP) e 4-anilino-N-fenetilpiperidina (ANPP), precursori chimici utilizzati per la sintesi di fentanil e di numerosi analoghi del fentanil. Lo comunica il Ministero della Salute sul sito istituzionale, precisando che l'utilizzo a qualsiasi titolo necessita di una licenza triennale obbligo da cui "sono escluse le farmacie, per quanto riguarda l'acquisto di sostanze classificate in Categoria 1 e l'acquisto, la vendita o la cessione di tali sostanze in dose e forma di medicamenti".

Il Regolamento 2018/729 del 26 febbraio 2018 è stato pubblicato il 18 maggio nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, e modifica il regolamento (CE) n. 273/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio e il regolamento (CE) n. 111/2005 del Consiglio per quanto concerne l'inclusione di determinati precursori di droghe nell'elenco delle sostanze classificate. Nello specifico, i due precursori chimici per la sintesi di fentanil e di altri analoghi del fentanil.

Il Ministero precisa che l'utilizzo dei precursori di Categoria 1, inteso come immagazzinamento, fabbricazione, produzione, trasformazione, commercio, distribuzione, esportazione, importazione o intermediazione, a qualsiasi titolo, è subordinato al rilascio di una licenza triennale da parte del Ministero della salute. La movimentazione di questi precursori è regolamentata sia per transazioni in ambito comunitario sia per transazioni con paesi non comunitari. Gli Istituti Universitari, Enti ed Istituti dello Stato possono richiedere all'Ufficio Centrale Stupefacenti del Ministero una licenza per uso sperimentale o scientifico di precursori di Categoria 1, con validità triennale. Tutti gli operatori in possesso di licenza per l'utilizzo a qualsiasi titolo, compresa l'attività di intermediazione e l'uso sperimentale o scientifico, di sostanze classificate in categoria 1 devono inviare annualmente entro il 15 febbraio all'Ufficio Centrale Stupefacenti un rendiconto dei quantitativi di sostanze classificate in categoria 1 prodotti, acquistati, forniti o utilizzati nel corso dell'anno precedente.

Regolamento Delegato (Ue) 2018/729 della Commissione


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ascioti Maria T., Penazzi E. - Reparto dermocosmetico. Guida all'estetica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO