Galenica

apr122019

Preparazioni galeniche, dimeticone per la salute dello stomaco

Preparazioni galeniche, dimeticone per la salute dello stomaco
I dimeticoni sono fluidi idrorepellenti con una bassa tensione superficiale, la cui struttura chimica di base è una successione di atomi di silicio e ossigeno. Preparati per idrolisi e successive polimerizzazioni di diclorodimetilsilano e clorotrimetilsilano, vengono poi ulteriormente lavorati per polimerizzarali. A seconda della lunghezza ottenuta, si preparano vari tipi di "dimeticone", che sono distinti fra di loro dall'indicazione del valore della viscosità nominale rappresentata da un numero posto dopo il nome della sostanza. I dimeticoni corrispondono a un grado di polimerizzazione (nda 20 a 400) tale che la loro viscosità nominale è compresa tra 20 e 1000 mm2·s-1.
Il dimeticone attivato (simeticone secondo Usp) usato in terapia è costituito da una miscela di dimenticoni contenenti il 4-7% di silicio biossido finemente suddiviso.
La sostanza viene eliminata immodificato e non assorbito tramite le feci. Ma nel suo passaggio attraverso il tratto gastrointestinale permette di contrastare fenomeni di meteorismo e flatulenza.
L'attività farmacologica del dimeticone è dovuta alle sue proprietà antischiuma; si disperde sulla superficie dei liquidi acquosi formando un film di bassa tensione superficiale. In questo modo, le bolle di gas presenti nel tratto gastrointestinale si fondono formando gas libero che viene facilmente eliminato.
Spesso, per perseguire questo scopo viene impiegato assieme a degli anti-acido. E proprio in questa formulazione è stato impiegato da Smart e Atkinson per il trattamento di esofagiti da reflusso in 53 pazienti per 8 settimane. L'associazione ha ridotto le ulcerazioni e il grado di infiammazione, con il raggiungimento di un'apparenza endoscopica normale nel 50% dei pazienti trattati.
L'effetto antiulcera può essere sfruttato anche per i casi dove la causa è il reflusso duodenale di bile, come suggerisce lo studio preliminare di Cauline e Simoneau.
Dal punto di vista organolettico, i dimeticoni sono liquidi incolori, inodori ed immiscibili con acqua e alcool. Per poterli impiegare in terapia, la farmacopea suggerisce di farli adsorbire su della silice colloidale e disperderli successivamente con del magnesio ossido.
Esempio formulativo:
  • Materiali: bilancia, incapsulatrice, mortaio, pestello, cilindro graduato, spatola, piastra, becher
  • Dimeticone 40mg
  • silice colloidale 5mg
  • Magnesio ossido setacciato qb. per una capsula
Pesare il dimeticone in un becher, e la silice. Far adsorbire il liquido alla silice spatolando fino ad ottenere una consistenza pastosa. Quindi aggiungere poco a poco il magnesio per arrivare ad una polvere. Misurare Con il cilindro graduato si valuta la quantità totali di polvere necessaria per il riempimento delle capsule. Miscelare con mortaio ed incapsulare.
Queste capsule sono presenti in farmacopea come preparazione officinale e l'assenza del dimeticone dalle tabelle 4 e 5 ne consente una vendita senza obbligo di ricetta medica.

Luca Guizzon
Farmacista territoriale, esperto in fitoterapia, farmacia Campedello, Vicenza

Fonti
J R Soc Med.1990 Sep;83(9):554-6.
J R Soc Med.1986 Oct;79(10):584-7.
Eur J Clin Pharmacol.1989;36(4):379-81
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO