FARMACI E DINTORNI

mar42011

Prescrizione standard semplifica la terapia agli anziani

 Persone anziane che prendono in media sette farmaci al giorno sono confuse dalle istruzioni vaghe riportate sui flaconi e molte non sanno che possono combinare i medicinali per usarli in modo più efficiente. Il dato è stato raccolto in uno studio, pubblicato su Archives of internal medicine, in cui sono stati intervistati 464 pazienti di circa 63 anni. È stata riscontrata una difficoltà a semplificare lo schema di dosaggio dei loro farmaci. Per esempio, se due farmaci in pillole devono essere assunti due volte al giorno possono essere presi insieme, ma quasi un terzo del campione non adottava questo accorgimento, complice anche il modo differente di scrivere da parte del medico la stessa prescrizione. Se un’etichetta diceva di prendere una pillola due volte al giorno e di prenderla ogni 12 ore, quasi l’80% dei pazienti intuiva di poterle prendere nello stesso momento. «Un regime complesso e confondente rende meno probabile un uso corretto dei farmaci da assumere riducendo quindi i benefici» dice Michael Wolf, della Northwestern university Feinberg school of medicine che ha proposto una standardizzazione delle prescrizioni in dosi in quattro momenti della giornata: mattino, pomeriggio, sera, al momento di andare a letto che andrebbero a sostituire l’espressione “due volte al giorno” o “ogni otto ore”.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO