Benessere

set72012

Prevenzione tumori, intercettare i sintomi intestinali

In Inghilterra, i farmacisti sono stati chiamati in causa, dal Dipartimento della salute, nella strategia di prevenzione del tumore all’intestino, in quanto rappresentano il primo approdo cui giungono i pazienti che accusano già i sintomi

In Inghilterra, i farmacisti sono stati chiamati in causa, dal Dipartimento della salute, nella strategia di prevenzione del tumore all’intestino, in quanto rappresentano il primo approdo cui giungono i pazienti che accusano già i sintomi. Le autorità sanitarie anglosassoni hanno infatti coinvolto i farmacisti in una campagna più ampia, che comprende spot televisivi e radiofonici in poi da questa settimana fino alla fine di settembre. La campagna mira a migliorare la diagnosi precoce del cancro intestinale e la conoscenza dei sintomi nei soggetti con più di 55 anni. I farmacisti potrebbero facilitare le diagnosi intercettando e dialogando con le persone che regolarmente acquistano farmaci da banco per problemi di salute dell'apparato digerente: molte di loro, sostiene il Dipartimento, minimizzano, per imbarazzo o per timore di far perdere al proprio medico, e non si rendono conto del peggioramento dei sintomi, mentre già dopo tre settimane di sintomi persistenti andrebbe loro suggerito proprio di parlarne al medico. «Possiamo aiutare i nostri pazienti a superare le barriere a richiedere una visita precoce quando ci sono sospetti di sintomi di tumore intestinale» ha dichiarato Ann Gunning, farmacista che ha aderito alla campagna.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO