Sanità

set112019

Prodotti vegan, attenti al sale di troppo. Studio allerta su rischio ipertensione

Prodotti vegan, attenti al sale di troppo. Studio allerta su rischio ipertensione

Prodotti vegan, l'eccesso di sale contenuto nella carne vegetale aumenta il rischio di ipertensione arteriosa

Nella cosiddetta carne vegetale, cioè nei prodotti alimentari a forma di hamburger, polpette, salsicce e affettati a base di tofu, soia e cereali usati nella dieta di vegetariani e vegani, c'è un eccesso di sale, grassi e zuccheri che pone dubbi sui rischi ipertensione. A sostenerlo è uno studio australiano commissionato da Heart Foundation e Dipartimento Sanità, condotta dal George Institute for Global Health di Melbourne che ha analizzato prodotti alternativi alla carne. Molti sono contengono un eccesso di sale aggiunto, e il loro consumo giornaliero potrebbero essere pericoloso per la salute. Fra gli esempi, 100 grammi di finto bacon contengono circa 2 grammi di sale, cioè un terzo del consumo giornaliero raccomandato, mentre una marca di tortini di finta carne ne contiene metà del consumo raccomandato.

«Il contenuto medio di sale più alto - afferma la responsabile dello studio, la nutrizionista di salute pubblica Clare Farrand - è stato riscontrato nel finto bacon, nei falafel (polpette di farina di ceci) e dalle salsicce a base di tofu». I ricercatori evidenziano che questi prodotti vengono pubblicizzati come alimenti a base vegetale, senza glutine o vegan e «appaiono più sani per effetto del marketing. Quando sappiamo che un alimento è a base vegetale o con basso contenuto di un qualche ingrediente - sottolinea la nutrizionista - abbiamo l'immagine che sia più sano, ma non ci rendiamo conto dei contenuti di sale, grasso o zucchero, aggiunti per molte ragioni, e una delle principali è il gusto».
Lo studio sottolinea che gli stili di vita vegetariani o vegani non sono necessariamente più sani, se includono alimenti lavorati. «Una dieta a base vegetale, di alimenti integrali come frutta, verdure, legumi, cereali o noci è ovviamente più sana -, conclude Farrand - ma con gli alimenti lavorati è importante guardare bene la tabella di informazioni sul retro del pacchetto, per capire davvero cosa contengono».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO