OMEOPATIA

nov242011

Profilo e azione di Aconitum Napellus

Pianta appartenente alla famiglia delle Pianta delle ranuncolacee. I suoi principi attivi sono: aconitina, un alcaloide particolarmente tossico contenuto nella radice; tiramina e dopamina.

Causalità
Bruschi cambiamenti di temperatura (improvvisi colpi di freddo secco o anche colpi di calore); paure improvvise. 

Principali indicazioni
Sistema nervoso: Nevralgie; eccitazione generale con grande senso di angoscia
Sistema cardiovascolare: tachicardia, polso duro e teso, rossore  del viso.                     
Stati febbrili acuti: brusca insorgenza della febbre, tachicardia, pelle arrossata e bruciante, sete intensa di grandi quantità di acqua fredda; contemporanea presenza di una profonda agitazione ansiosa.              

Caratteristiche psicologiche del paziente
Soggetto di solito giovane e in buona salute, colpito da grave senso d’angoscia e paura di morire determinati dall’intensità dei dolori o dei fenomeni generali.

Sintomi caratteristici
Denominatore comune è la brusca insorgenza e intensità dei sintomi; tosse laringea roca e secca; respirazione difficile e profonda; febbre elevata; sensazione di parestesia pruriginosa toracica; dolori acuti intollerabili; tachicardia.

Modi di reagire ai sintomi della malattia  
Peggioramento col freddo intenso e verso le 24
Miglioramento con la sudorazione e scoprendosi (nelle sindromi febbrili)

Segni concomitanti
Pelle secca, sete viva, grave senso d’angoscia.

Posologia
Granuli alla diluizione 9-15 CH, 3 granuli sublinguali da due a quattro volte al giorno, distanziando col miglioramento dei sintomi.

Il simile cura il simile
In base al principio della similitudine omeopatica che correla l’azione tossica di una sostanza (ad alte dosi) con la sua azione curativa (a piccole dosi non tossiche), l’azione curativa di questo rimedio agisce sulle terminazioni nervose, soprattutto del trigemino, curando le forti nevralgie facciali; ha effetto decongestionante a livello dell’apparato respiratorio; ha effetto regolatore sulle turbe del ritmo cardiaco.

Italo Grassi
Si ringrazia Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) per la gentile collaborazione.

 

 


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO