OMEOPATIA

dic222011

Profilo e azione di Atropa Belladonna

Pianta della famiglia delle Solanacee, cresce spontanea in Europa centro-meridionale. Il frutto è una bacca globosa, nera e brillante che, ingerita accidentalmente, provoca gravi sintomi indotti dai due principi attivi, due alcaloidi molto tossici, l’atropina e la iosciamina, ad azione parasimpaticolitica. 

Principali indicazioni
Febbri a esordio brutale e violento: faccia accaldata che diviene più rossa in posizione seduta, midriasi con occhi lucidi e fotofobia, lingua rossa, intensa sudorazione ma desiderio di stare coperto, al buio, non tollera i rumori (iperestesia sensoriale), d’essere toccato, è abbattuto e obnubilato.
Congestioni vascolari intense locali: flogosi iniziali, ascessi, congestioni cefaliche per insolazione, vampate di calore, crisi ipertensive, pulsazioni delle carotidi.
Congestioni vascolari intense generali: febbri intermittenti con viso rosso, sudorazione abbondante, alternanza di abbattimento e agitazione fino al delirio, faringiti, angine (con secchezza e spasmi della gola), esantemi nella fase di invasione o di stato (scarlattina, morbillo).
Secchezza delle mucose (orali, congiuntivali) per azione dell’atropina.
Iperestesia neurologica: convulsioni, spasmi viscerali dolorosi, iperestesia al contatto, alla luce, al freddo, mioclonie. 

Caratteristiche psicologiche del paziente
Il paziente ha improvvise esplosioni di rabbia, allucinazioni visive soggettive, accentuate in corso di febbre. Vede mostri, facce terrificanti. Delirante e furioso, morde, picchia, digrigna i denti. Ha paura dei cani. 

Sintomi e modalità di reazione
La sintomatologia insorge improvvisamente dopo esposizione a stress termici umidi, freddi o caldi.
Peggiora con: luce viva, rumore, contatto, scossa, aria fredda. 
Migliora con: riposo, posizione semi-seduta, al buio e al silenzio. 

Posologia
La diluizione 5 CH per i sintomi locali (eritemi, foruncoli), la 9 CH per i sintomi generali (febbre), la 15 -30 CH nei sintomi neurologici (convulsioni). 

Il simile cura il simile
Gli alcaloidi della Belladonna provocano infiammazione, congestione, ipertensione, iperestesia. Diluiti e dinamizzati cureranno tali sintomi a livello mucoso, vascolare, neurologico centrale e del sistema simpatico. 

Tiziana Di Giampietro 

Si ringrazia Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) per la gentile collaborazione.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO