OMEOPATIA

nov202014

Profilo e azione di Croton tiglium

Croton tiglium è un arbusto della famiglia delle Euforbiacee, originario dell’Estremo Oriente. Può contribuire a curare problemi digestivi e problemi dermatologici, eczema e herpes genitale

Croton tiglium è un arbusto della famiglia delle Euforbiacee, originario dell'Estremo Oriente. La tintura madre viene preparata con il seme essiccato. Tra i suoi costituenti (oli, enzimi, aminoacidi)  vi è una resina contenente un alcol diterpenico vescicante, il forbolo.

Principali indicazioni
Croton tiglium può contribuire a curare problemi digestivi, quali la diarrea del lattante, e problemi dermatologici, tra cui varie forme di eczema acuto e cronico, l'eczema allo scroto e l'herpes genitale.

Sintomi e segni caratteristici. Modalità
I problemi dermatologici si presentano con una sensazione di prurito intenso, che peggiora con il grattamento energico fino a divenire molto doloroso; in questo caso si verifica un'estrema sensibilità cutanea. Per quanto riguarda la sfera digestiva, la diarrea è acquosa, gialla ed espulsa a getto; peggiora assumendo anche modiche quantità di cibo e di bevande.

Posologia
Nei problemi digestivi, quali la diarrea del lattante, somministrare 5 granuli, da 7 a 15 CH, dopo ogni scarica, diradando all'attenuarsi dei sintomi. Per quanto concerne la sfera dermatologica, somministrare da 7 a 15 CH, ripetendo le diluizioni in base all'intensità del prurito.

Il simile cura il simile
La sperimentazione patogenetica e l'osservazione terapeutica di Croton tiglium ha messo in evidenza due principali sfere d'azione, quella digestiva e quella cutanea. A livello digestivo si manifesta diarrea acquosa, con bisogno imperioso di defecare, eliminazione di feci irritanti espulse a getto con molto gas. A livello dermatologico, la cute si presenta calda e tumefatta, sull'eritema compaiono poi vescicole pruriginose il cui contenuto, prima trasparente, diventa purulento; in seguito queste lesioni si ulcerano e si coprono di una crosta giallastra. Il prurito, intensissimo, induce al grattamento che rende la pelle ipersensibile e molto dolorosa.

Italo Grassi
Si ringrazia Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) per la gentile collaborazione

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO