OMEOPATIA

giu132013

Profilo e azione di Myristica sebifera

Virola sebifera appartiene alla famiglia delle Miristicacee ed è un albero che vive nell’America tropicale di cui si utilizza il succo ottenuto mediante incisione della corteccia che contiene un composto dalla proprietà allucinogena e infiammatoria

Principali indicazioni
Myristica sebifera è indicato: per accelerare i processi di maturazione e di suppurazione dei paterecci e degli ascessi superficiali, per curare le infiammazioni della pelle e del periostio, per le infezioni su base traumatica.

Sintomi e modalità di reazione
Rigidità delle mani con dolori e gonfiori a livello delle falangi.
Sensazione di sapore in bocca di rame e bruciore della gola, con presenza di lingua bianca e tagliata.

Posologia
Assumere 5 granuli alla diluizione 5 CH, sublinguali, per 4 volte al giorno, per facilitare la maturazione nei processi suppurativi superficiali, in associazione con Hepar sulphur e Silicea.

Il simile cura il simile
Nella sperimentazione omeopatica il rimedio Myristica sebifera ha un’azione elettiva sui tessuti cellulari dove provoca infiammazioni flemmonose e ascessi. Con le sue proprietà antisettiche svolge un’azione sulle suppurazioni dell’orecchio medio, sulle fistole anali, sull’infiammazione della parotide, sui paterecci. Il medicinale può essere utilizzato per via esterna in forma di impacchi o di pomate.

Italo Grassi
Si ringrazia Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) per la gentile collaborazione


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO