OMEOPATIA

nov102011

Profilo e azione di Rhus Toxicodendron

È il sommacco velenoso, arbusto della famiglia delle Anarcadiacee che cresce negli Stati Uniti e in Giappone. Contiene un lattice irritante e caustico per la pelle, tannini, flavonoidi ad azione antinfiammatoria, derivati fenolici responsabili delle eruzioni vescicolose e pruriginose a livello cutaneo e mucoso.

Principali indicazioni
Affezioni cutanee con edema intenso ed eruzioni erisipelatose e vescicolose di liquido citrino chiaro, su base eritematosa, bruciante, pruriginosa. 
Secchezza delle mucose oro-faringee, lingua ricoperta da una patina che risparmia un triangolo rosso sulla punta; sete intensa di acqua o latte freddi. 
Diarrea con scariche frequenti di feci scarse, mucose, sanguinolente, brucianti.
Flogosi articolari con rigidità dolorosa, che diminuisce col movimento lento e graduale e ricompare con lo sforzo. 
Febbre con astenia e agitazione per i dolori articolari, che fanno cambiare posizione nel letto.
Brividi con tosse secca e sudori. Lingua secca, sete intensa di acqua o latte freddi.
Herpes orale, congiuntivite e cheratite flittenulare.

Caratteristiche psicologiche del paziente
Rhus toxicodendron è un agitato: inizialmente vivace e allegro diviene irrequieto, facilmente irritabile e frustrato. Aggravandosi diviene tanto duro e rigido a livello emotivo quanto lo è a livello articolare, fino ad avere idee fisse e comportamento ritualistico. Grande ansia notturna e insonnia prima di mezzanotte. Depresso fino a pensieri di suicidio.

Sintomi e modalità di reazione
Sensazioni: indolenzimento, contusione, rigidità, intorpidimento articolare. Secchezza orale e faringea.
Peggiora: col riposo e l'immobilità, col freddo umido, all’inizio del movimento, con l'affaticamento eccessivo.
Migliora: col movimento lento, cambiando posizione, col tempo caldo secco.

Posologia
Da 6 CH tre granuli bis in die nei disturbi localizzati a 30 CH in dose mensile se è alta la similitudine coi sintomi psico-fisici del paziente. 

Il simile cura il simile
Per similitudine cura le flogosi vescicolose e pruriginose, mucose e cutanee, quelle articolari con rigidità, la febbre con astenia e agitazione. 

Tiziana Di Giampietro

Si ringrazia Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) per la gentile collaborazione.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO