OMEOPATIA

ago292019

Profilo e azione di Secale cornutum

tags: Omeopatia
Profilo e azione di Secale cornutum
La segale cornuta, micelio della Claviceps purpurea, è un fungo parassita che di sviluppa soprattutto nelle annate umide sulle spighe della segale. La segale cornuta selvatica è presente soprattutto nella Penisola Iberica, nell'Europa centrale e nell'ex Unione Sovietica. La tintura madre viene preparata a partire dallo sclerozio. La segale cornuta è molto ricca in sostanze di varia natura.

Principali indicazioni

Secale cornutum esplica la sua azione curativa principalmente a livello vascolare, su spasmi delle arterie e delle arteriole, come la sindrome di Raynaud e i geloni; sulle retinopatie di origine arteriosa; sugli spasmi cerebrali; sulle cefalee o emicranie vasomotorie; sulle ulcere delle gambe. Agisce poi a livello ginecologico, nelle menometrorragie del post partum o della menopausa. Altre indicazioni terapeutiche di questo rimedio sono la cataratta senile o diabetica, la sindrome coleriforme, le aftosi orali ribelli (in funzione del tropismo sulle arteriole).

Sintomi caratteristici e modalità

Sensazione soggettiva di intenso bruciore che contrasta con il freddo oggettivo delle zone interessate. Dolori brucianti, come fossero causati da carboni ardenti, che migliorano con il freddo. Freddo oggettivo del corpo, sebbene il malato si copra e ricerchi il freddo. Sensazione di formicolio delle zone interessate. Questi sintomi hanno un peggioramento con il caldo e con il movimento, mentre migliorano con il freddo e interrompendo il cammino ( a causa dei crampi).

Posologia

In tutti i problemi vascolari, è utile prescrivere cinque granuli ad una diluizione da 5 CH, due volte al giorno, diradando in base al miglioramento. Durante le crisi di emicrania, alternare Secale 5 CH con Apis 9 CH, ogni trenta minuti, diradando in base al miglioramento. Nei problemi ginecologici, quali menometrorragie del post partum e della menopausa è utile prescrivere alla diluizione 7 CH, da due a quattro volte al giorno, spesso in alternanza con il rimedio China rubra alla 7 CH. Diluizione 5CH, cinque granuli al giorno è utile nella cataratta, 5 CH da tre a quattro volte al giorno nella sindrome coleriforme, infine 9 CH, 5 granuli tre volte al giorno nelle aftosi ribelli.

Il simile cura il simile

La sperimentazione patogenetica e l'osservazione clinica permettono di attribuire al potere farmacodinamico della Secale un obiettivo principale. Infatti, la sfera più colpita dall'azione del rimedio è quella delle arterie e delle arteriole, conseguentemente l'intero apparato vascolare e la circolazione sanguigna. L'azione sulla muscolatura liscia provoca crampi agli arti, soprattutto quelli inferiori, formicolii e parestesie, turbe trofiche della cute, quali pelle secca, rugosa, molto fredda al tatto, il che contrasta con i dolori interni brucianti che migliorano con il freddo. Le turbe trofiche possono evolvere in gangrena e ulcerazioni. Secale provoca, inoltre, sindromi vasculo-cerebrali con cefalee, ansia, vertigini e turbe visive, che possono arrivare fino a una cataratta tossica. Inoltre, nella sua azione possono essere interessate fibre lisce di altri apparati, quali quelle dell'apparato digerente, con dolori addominali brucianti e crampiformi, diarree di colore verdastro; infine, azione a livello dell'utero, con dolori spastici che possono simulare un travaglio.
L'azione del rimedio a livello circolatorio provoca cefalee vasomotorie dovute a ipo o ipertensione sistemica; ipertensione arteriosa con o senza turbe circolatorie cerebrali; emorragie di sangue nero, specie a livello dell'utero (tra una mestruazione e l'altra, flusso continuo di sangue nerastro, acquoso nauseabondo, accompagnato da contrazioni uterine dolorose).

Italo Grassi
Si ringrazia Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) per la gentile collaborazione
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO