farmaci

nov42020

Psoriasi, terapia topica nelle forme lievi. Il consiglio del farmacista

Psoriasi, terapia topica nelle forme lievi. Il consiglio del farmacista

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica dovuta a una disfunzione del sistema immunitario di cui non si conosce ancora la causa primaria. Nel caso di forma lieve la terapia topica è il trattamento di prima scelta

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica dovuta a una disfunzione del sistema immunitario e caratterizzata da diverse forme di lesioni. Non è contagiosa. Non se ne conosce ancora la causa primaria. Non è ancora chiaro se si tratti di una malattia autoimmune o provocata da un fattore scatenante. La patologia ha un picco tra i 20 e i 30 anni e tra i 50 e i 60 anni. Nel 30% dei casi vi è anche una familiarità, mentre i fattori ambientali hanno comunque un ruolo importante. La psoriasi è associata a diverse malattie concomitanti: depressione, aumento del rischio cardiovascolare, diabete di tipo 2. Occorre informarsi sul periodo di inizio della malattia, sull'eventuale prurito, sulle modalità di distribuzione delle lesioni sulla pelle, e sulle loro caratteristiche. La psoriasi può essere aggravata dall'uso di alcuni farmaci (ace-inibitori, beta-bloccanti...). L'esposizione al sole migliora i sintomi nella gran parte dei casi.

Sintomatologia: placche e chiazze localizzate

La forma più comune è la psoriasi a placche, caratterizzata da placche rosa-salmone, circoscritte e ispessite, ricoperte da squame micacee bianco-argento. Le chiazze sono generalmente sintomatiche e localizzate nel cuoio capelluto, nel tronco, negli arti. Frequente la localizzazione all'attaccatura dei capelli e dietro le orecchie. La psoriasi può anche localizzarsi a livello delle unghie con onicolisi e ipercheratosi subungueale. Il coinvolgimento delle unghie è predittivo di una successiva artrite psoriasica. Nelle chiazze la funzione batterica della pelle è alterata. Nella valutazione della severità della malattia, oltre all'estensione della superficie interessata, occorre considerata altri fattori come la presenza di artrite psoriasica e gli effetti sullo stile di vita.

Consiglio del farmacista valido nelle forme lievi

Il farmacista non può trattare le forme moderate e gravi, né i casi in cui vi sia un interessamento delle articolazioni (artrite psoriasica). La terapia topica è il trattamento di prima scelta della psoriasi lieve. Nelle lesioni cutanee si applicano creme e unguenti, sul cuoio capelluto si utilizzano lozioni. Un singolo principio attivo spesso non è sufficiente, per cui si solito si combinano e si alternano diversi medicinali per ridurre le conseguenze degli effetti collaterali. Gli emollienti sono utili in un trattamento iniziale perché idratano e ammorbidiscono la cute, favoriscono il distacco delle squame e non interagiscono con i medicinali. Prima di applicare qualunque altro trattamento è preferibile utilizzare prodotti cheratolitici che rimuovono le squame, facilitando la penetrazione di altri principi attivi nella cute. I più usati sono l'acido salicilico (al2-10%) l'urea (10-50%), e l'acido lattico. I corticosteroidi hanno azione antinfiammatoria e inibente la proliferazione dei cheratinociti. Basta una sola applicazione al giorno.

Alessandra Margreth

Fonte

"Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia" a cura di Corrado Giua Marassi, Edizioni Edra
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO