Sanità

nov262018

Rapine, a Roma altri due casi in una settimana. E le assicurazioni non coprono tutto

Rapine, a Roma altri due casi in una settimana. E le assicurazioni non coprono tutto
Una media di una rapina al mese - venticinque rapine solo nell'ultimo anno e mezzo - che nei periodi più intensi diventano una a settimana. Le ultime, in ordine di tempo, ieri notte (in Via dei Serpenti) e domenica 18 (in Piazza Cola di Rienzo). Con danni che vanno dalle decine alle centinaia di migliaia di euro, ma le assicurazioni coprono solo una parte delle perdite. E il rischio è che «un'attività venga messa in ginocchio e non si rialzi più».

Questo l'allarme lanciato, ancora una volta, da Vittorio Contarina, presidente di Federfarma Roma e vicepresidente di Federfarma nazionale, a fronte dell'ennesimo caso di rapina perpetrata ai danni di farmacie romane. «Tutte partono nello stesso modo», si legge nella nota. «Una voragine nel pavimento o nel muro. Da dove, la cosiddetta "banda del buco" entra e prende soldi e farmaci, da rivendere nel mercato clandestino, con danni per il farmacista di diverse decine, se non a volte centinaia di migliaia di euro. Il danno è enorme e non sempre l'assicurazione copre tutto». In aggiunta, «spendiamo tantissimo in sicurezza e prevenzione, ma spesso non basta per fermare» i furti. Per questo «chiediamo alle forze dell'ordine di fare tutto il possibile». Ormai «siamo la preda preferita» ed «è diventata una roulette russa: ogni giorno c'è il concreto rischio che venga rapinata una farmacia. Non possiamo fare a meno di chiederci: il prossimo chi sarà?».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO