Sanità

mag112022

Rapine in farmacia, escalation a Palermo. Arrestati autori di quattro colpi

Rapine in farmacia, escalation a Palermo. Arrestati autori di quattro colpi

A Palermo sono aumentate le rapine ai danni delle farmacie, Federfarma chiede che si mettano in atto contromisure

Una decina di rapine nell'ultimo mese con un'escalation negli ultimi giorni: questo il bilancio della "preoccupante accelerazione" dei casi ai danni delle farmacie di Palermo e provincia. "Occorre porre in essere contromisure", lo chiede Roberto Tobia, presidente di Federfarma Palermo in una lettera inviata a prefetto e questore. Intanto i Carabinieri hanno arrestato i due autori di quattro colpi messi a punto tra luglio e dicembre scorsi.


Tobia: clima di incertezza e forte preoccupazione dai farmacisti

"Sono aumentate con preoccupante accelerazione le rapine ai danni di farmacie - si legge in una nota di Federfarma Palermo che ha registrato una decina di casi solo nell'ultimo mese. "Forte la preoccupazione espressa dai farmacisti, che lamentano di operare in un clima di crescente incertezza, temono una recrudescenza del fenomeno e della relativa tensione e chiedono di essere rassicurati".

Lo ribadisce il presidente di Federfarma Palermo: "Le farmacie sono presidi sanitari di prossimità, operano al fianco dei cittadini per rispondere ad un loro bisogno di salute, servizio che hanno garantito sempre, anche nei momenti più difficili della pandemia. Le farmacie - aggiunge Tobia - costituiscono una parte integrante del Servizio sanitario nazionale, esattamente come gli ospedali, le Asp, i poliambulatori e i medici di medicina generale. Quindi, il loro ruolo sociale non può essere scambiato come 'bancomat' a disposizione di 'famiglie' in difficoltà, mettendo a rischio l'incolumità di quanti lavorano nelle farmacie e dei cittadini che vi entrano per ottenere rimedi per la salute".

Tobia, pertanto, ha scritto al prefetto Giuseppe Forlani e al questore Leopoldo Laricchia chiedendo loro di "porre in essere quanto necessario ad arginare il fenomeno" e di ricevere una delegazione di Federfarma per "valutare insieme eventuali modalità di divulgazione di iniziative volte anche a fornire elementi rassicuranti per i farmacisti e per la cittadinanza".


Arrestati autori di quattro rapine

Dalla cronaca locale, intanto si apprende che i carabinieri della stazione Palermo Centro hanno eseguito un'ordinanza cautelare in carcere nei confronti di due palermitani, di 49 e 41 anni, accusati di rapina ai danni di alcune farmacie nel capoluogo siciliano. Le indagini dei militari hanno fatto luce su quattro colpi tra luglio e dicembre scorsi che hanno fruttato mille euro e lo smartphone di una dipendente. In alcuni casi gli assalti sono stati messi a segno minacciando titolari e dipendenti con un coltello. Per ricostruire le rapine e individuare i presunti responsabili sono state utilizzate le immagini registrate dagli apparati di videosorveglianza, che hanno consentito di rilevare alcuni dettagli fisici e dell'abbigliamento. Tutti elementi che hanno portato al provvedimento di arresto. I due palermitani sono stati portati nel carcere Lorusso di Pagliarelli.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi