Sanità

gen172018

Rapine in Farmacie, in Lombardia diminuiscono ma sono più violente

Rapine in Farmacie, in Lombardia diminuiscono ma sono più violente
Rapine in calo nel 2017 nelle farmacie lombarde diminuite del 35% nelle 874 farmacie associate di Milano, Monza e Province, passando dalle 117 del 2016 a 73. Sono i dati forniti dall'Associazione Lombarda titolari di farmacia in linea con quelli diffusi dalla Questura di Milano, ma è stato osservato che non è diminuita la violenza nell'esecuzione, "si è infatti registrato un aumento sia nell'uso di armi da fuoco (dal 23% nel 2016, al 30% nel 2017) sia da taglio (dal 35% del 2016 al 47% del 2017), a discapito di armi improvvisate. Secondo l'Associazione delle farmacie, il rapinatore è nella maggior parte dei casi un uomo che agisce da solo, quasi sempre nelle ore serali, col volto semiscoperto, e che fugge a piedi dal luogo del reato.

«Negli ultimi anni a Milano si contava una rapina al giorno in farmacia - commenta Annarosa Racca Presidente di Federfarma Lombardia - Di questo calo dobbiamo dare merito al lavoro delle Forze dell'Ordine e della Questura di Milano. Ormai da diversi anni si è instaurata una intensa collaborazione tra la nostra Associazione e gli uffici delle Forze dell'Ordine preposti alle indagini sulle rapine negli esercizi commerciali, tanto da arrivare ad organizzare corsi per i dipendenti di farmacia su come gestire il post-rapina e la raccolta delle prove. I nuovi metodi di indagine, sempre più sofisticati e tecnologici - come il sistema KeyCrime - continua Racca - hanno permesso di rendere sempre più efficaci le indagini di Polizia e Carabinieri rendendo gli arresti sempre più rapidi e potendo addebitare ai rapinatori seriali numerose rapine».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO