Sanità

feb122018

Rapine reiterate, Federfarma Roma: serve tempestività nel trasmettere avvisi del tribunale

Rapine reiterate, Federfarma Roma: serve tempestività nel trasmettere avvisi del tribunale
Per attivare le procedure che consentano a Federfarma Roma di costituirsi parte civile nei procedimenti penali di malviventi accusati per oltre quattro rapine ai danni delle farmacie, i titolari colpiti dal crimine devono trasmettere tempestivamente all'Associazione ogni avviso, atto o notifica che le venisse inviata dal Tribunale in quanto persona offesa. È quanto comunica Federfarma Roma ai propri associati, dopo che lo scorso settembre aveva annunciato di essere la prima associazione in Italia a costituirsi parte civile in questi processi, iniziativa adottata su indicazione del Questore di Roma e del Comandante Provinciale dei Carabinieri, del Procuratore della Repubblica di Roma Giuseppe Pignatone e del Sostituto Procuratore Lucia Lotti con cui Federfarma Roma ha avviato una stretta collaborazione. Nel dare le indicazioni operative Federfarma Roma, sottolinea la tempestività con cui il titolare della farmacia rapinata deve trasmettere tempestivamente all'Associazione a mezzo mail o anche fax "ogni avviso, atto o notifica che le venisse inviata dal Tribunale in quanto persona offesa. È fondamentale che tali documenti vengano trasmessi immediatamente all'Associazione per consentire al nostro legale di compiere le opportune verifiche e attivare, nel caso ricorrano le condizioni, le procedure per la costituzione di parte civile. La partecipazione nel giudizio penale di Federfarma Roma, che sosterrà le spese legali, consentirà di tutelare le farmacie interessate che non saranno costrette ad esporsi in prima persona".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ascioti Maria T., Penazzi E. - Reparto dermocosmetico. Guida all'estetica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO