Sanità

ago272018

Rapporto Osmed/1: nel 2017 in calo spesa Ssn in farmacie territoriali e per medicinali innovativi

Rapporto Osmed/1: nel 2017 in calo spesa Ssn in farmacie territoriali e per medicinali innovativi
La sanità pubblica spende meno del previsto nei farmaci innovativi. E spende sempre meno nella zona grigia tra territorio e ospedale. Invece spende di più negli approvvigionamenti di farmaci per l'ospedale. Lo affermano i trend evidenziati nelle trecento pagine di analisi e tabelle del Rapporto Osmed dell'Aifa.

Nel 2017, ci sono due novità: intanto, il calo della spesa pubblica nelle farmacie convenzionate, il quarto consecutivo dal 2013. Ormai è scesa al 35 per cento del totale, poco più di dieci miliardi di euro, con un -1,7%. Rispetto al 2016 il Ssn ha speso un 6,5% in meno, al calo della spesa nelle farmacie territoriali si somma il calo della spesa in Distribuzione diretta e per conto (- 13,7%) cui però si contrappone il balzo in avanti della spesa ospedaliera che, pari a 7,26 miliardi, 24% della spesa totale, è invece cresciuta di un 10%. Nel complesso, nel 2017 la spesa farmaceutica totale, pubblica più privata, cresce di poco (+1,2%). E il costo delle malattie croniche si scarica in parte sulla popolazione.

Ssn e farmacie convenzionate
Il calo della spesa nelle farmacie convenzionate appare legato a una riduzione media dei prezzi del -2,4%, in prevalenza dovuta alle scadenze brevettuali che hanno reso possibile autorizzare in commercio equivalenti meno costosi. L'andamento dei consumi testimonia un'Italia spaccata: in tutto il Nord tranne la Lombardia la spesa del Ssn in farmacia presenta incidenze inferiori alla media nazionale del 35% sulla spesa farmaceutica totale (e cresce la spesa dei privati), mentre al centro sud e isole, esclusa la Toscana, si registrano valori superiori a quella media. Anche a Sud però la spesa territoriale starebbe contraendosi: Sardegna e Puglia sono le regioni dove nel 2017 si sono avuti i maggiori decrementi, oltre il 3%.

Acquisti diretti da Ssn a produttori
In Sardegna, Marche e soprattutto Friuli Venezia Giulia c'è stato un incremento della spesa per acquisti delle strutture sanitarie pubbliche. Una spesa da ripartire tra Distribuzione territoriale diretta/per conto e spesa ospedaliera che vale il 40% della spesa farmaceutica totale, con punte del 45,7% in Sardegna e un minimo del 32,5 in Valle d'Aosta. Della spesa 2017 per farmaci dispensati attraverso "diretta" e Dpc, pari a 8.168 milioni di euro, l'80,1% è distribuzione diretta e solo il 19,9% è in farmacia in nome e per conto del "terzo pagante" ma si sale al 100% di distribuzione diretta in Abruzzo, e si scende al 66,4% nel Lazio e al 67,4 in Calabria. I farmaci in classe A rappresentano la principale quota di spesa (58,7%), seguiti dai farmaci H (38,8%). Le Regioni con spesa più alta sono Lombardia (1,04 miliardi), Campania (852 milioni) e Lazio (806 milioni).

Innovativi
I farmaci che hanno generato più spesa sono due antiepatite (sofosbuvir/velpatasvir e ledipasvir/sofosbuvir), seguiti dal fattore VIII. Anche per gli anti Hcv era stato creato uno dei due fondi "innovativi" da 500 milioni - l'altro era per gli oncologici - separati dal Fondo sanitario nazionale; ma i farmaci a base di sofosbuvir e associati con ledipasvir che da giugno 2017 sono stati riclassificati in fascia C sono usciti dalla copertura del servizio sanitario. A fine 2017, i fondi innovativi si sono trovati in attivo rispettivamente di 353 milioni (!) e di 81 milioni di euro. Includendo i periodi in cui i fondi non erano operativi, per il Rapporto Osmed nel 2017, la spesa per i farmaci innovativi eÌ stata pari a 1,6 miliardi di euro ed è comunque diminuita del 38% sul 2016. Ma sono aumentate le dosi consumate. Nel 2017 sono state dispensate 13,4 milioni di dosi giornaliere di innovativi rispetto ai 12 milioni dell'anno prima e ai 9,2 del 2015. È stato registrato un incremento dei consumi sul 2016 dell'11,7% in volume ma è in calo la spesa.


Mauro Miserendino


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO