Benessere

ago292013

Reni sotto controllo con lo smartphone

Palmare

Praticità d’uso, portabilità e velocità di connessione fanno dello smartphone, strumento sempre più diffuso e sempre meno per telefonare, un ottimo candidato per applicazioni diagnostiche in campo medico. L’ultima nata consente di monitorare la salute dei reni, attraverso il test nelle urine della microalbuminuria, permettendo ai diabetici e ai soggetti con nefropatie croniche di non doversi continuamente recare a visite mediche di controllo. Alcuni scienziati, della università della California, Los Angeles (Ucla), hanno infatti messo a punto un dispositivo che pesa solo 148g e si può collegare alla fotocamera dello smartphone per analizzare i livelli di albumina presenti in un campione di urina. L’apparecchio è dotato di 2 piccole provette usa e getta, fluorescenti: una contiene un liquido di controllo, l’altra il colorante fluorescente al quale si aggiungerà il campione di urina. Una volta inserito il campione il dispositivo proietta un fascio di luce attraverso le 2 provette e la fotocamere dello smartphone cattura il fascio di luce in uscita da un alente. A questo punto l’applicazione (per Android o iPhone) processa l’immagine grezza inmeno di 1 secondo, e invia I risultati del test a una banca dati o a un professionista sanitario per la corretta interpretazione. In tutto il test impiega 5 minuti, con una precisione di meno di 10 mcg/mm, la stessa accuratezza dei test clinici standard accettati per la diagnosi di microalbuminuria. Il dispositivo che si presta ad essere impiegato in molte situazioni particolar, costerà all’incirca 50-100 dollari: un investimento ragionevole anche per una farmacia e, tra l’altro, per niente ingombrante.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO