farmaci

mar222017

Resistenza antibiotici, Sava (Sif): uso irrazionale. Ora servono strategie

Resistenza antibiotici, Sava (Sif): uso irrazionale. Ora servono strategie
«La resistenza gli antibiotici è uno dei problemi più gravi in sanità, si è verificato negli anni un brusco calo di interesse nella ricerca e nella produzione di nuove molecole, infatti, l'ultimo antibiotico è datato 1987». A parlare è Gianni Sava, del Consiglio direttivo della Società italiana di farmacologia che, intervenuto a FarmacistaPiù ha spiegato come il rallentamento della ricerca e la capacità, quindi, dei batteri di diventare resistenti ha portato alcune malattie a diventare letali per l'uomo rispetto al passato. «L'era post-antibiotica che stiamo conoscendo - aggiunge - potrebbe portare alla eventualità di morire per infezioni banali. E per impedire ciò bisogna attuare delle strategie». Ma secondo Sava, sarebbero comunque inutili se non si risale prima alle cause di questa situazione. «Una tra tutte, è l'irrazionalità con cui sono stati usati gli antibiotici, per esempio, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo dove non ci sono servizi adeguati del sistema sanitario nazionale. Ma l'altro grande problema - precisa - è anche l'uso massiccio che se ne fa in campo animale». Sava, poi, ricorda come secondo uno studio australiano sarebbero 250 mila le tonnellate di antibiotici usate ogni anno per uso umano e agroalimentare. E il 50% viene poi immesso nell'ambiente. «Per risolvere questa situazione - conclude Sava - serve una nuova strategia di vaccini e anticorpi monoclonali, ma è anche necessario investire dal punto di vista dell'educazione. L'Inghilterra rappresenta un paradigma. Assistiamo ad un aumento del consumo degli antibiotici ma ad una diminuzione della resistenza. Questo perché si formano le future generazioni già dall'università, riprendendo a studiare concetti che si ritenevano desueti».


Rossella Gemma
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO