Sanità

gen102020

Ricetta elettronica, disagi in tutta Italia. Farmacisti e medici: da malfunzionamenti danno per i pazienti

Ricetta elettronica, disagi in tutta Italia. Farmacisti e medici: da malfunzionamenti danno per i pazienti

Ricetta elettronica, continuano le segnalazioni di malfunzionamenti. Una situazione di caos denunciata da farmacisti e medici di medicina generale

Continuano le segnalazioni di malfunzionamenti della ricetta dematerializzata, con una situazione di caos denunciata da farmacisti e anche dai medici di medicina generale. Già ieri le criticità sono state rese note dal Veneto, in una nota di Azienda Zero, l'ente regionale centrale nato dalla riforma sanitaria del 2016, che ha comunicato disagi anche per oggi, ma, nel corso della giornata, attraverso i social e le segnalazioni pervenute in redazione, sono emerse difficoltà un po' in tutta Italia. Intanto, da parte di Federfarma, sono «stati attivati contatti con i referenti tecnici della piattaforma delle ricette e di Sogei per segnalare il malfunzionamento e per richiedere, conseguentemente, un sollecito intervento finalizzato alla risoluzione del problema».


Dal veneto alla Campania disservizi per medici, farmacisti e pazienti

Un primo avviso di disagi è arrivato dal Veneto, che in due comunicati stampa da parte di Azienda Zero segnala «un disservizio nel sistema delle ricette de-materializzate dovuto al un malfunzionamento a livello nazionale della componente Sac - Sistema di Accoglienza Centrale gestito dal ministero MEF» con «ritardi nella gestione della ricetta dematerializzata». Ma a consultare lo storico della cronaca locale si evidenzia una situazione che si è presentata anche in altre occasioni, nei mesi scorsi. A denunciare le difficoltà recenti, dopo la nota di Farmacieunite, è anche Domenico Crisarà, segretario del principale sindacato della Medicina generale (Fimmg Veneto), che dalle pagine del Corriere Veneto di oggi, descrive una situazione problematica «soprattutto perché siamo al rientro dalle festività». Diversi pazienti si sono «riversati negli ambulatori per farsi rifare la ricetta su carta» e in particolare maggiori disagi ci sono per quei pazienti «destinatari di ricette ripetitive, che sono tanti. Non è la prima volta che il sistema si blocca ed è un peccato perché è utile». «Anche a Napoli» racconta un farmacista «ci sono stati disagi sia ieri sia oggi. La situazione al momento è discontinua. Magari il sistema funziona per 3 ricette, poi a un certo punto si blocca. In questi casi, cerchiamo, laddove possibile, di andare incontro al paziente e, se necessario contattiamo il medico». Ma le segnalazioni arrivano anche da altre regioni e province e sui social di settore, dove a emergere è anche la preoccupazione per la mancanza di informazioni e indicazioni su come gestire la situazione fino a che il sistema non sarà completamente sbloccato, è aperto il dibattito. Da parte di Federfarma, in una circolare, viene comunicato che «sono stati tempestivamente attivati i contatti con i referenti tecnici della piattaforma delle ricette e di Sogei per segnalare il malfunzionamento e per richiedere, conseguentemente, un sollecito intervento finalizzato alla risoluzione del problema. Sono attualmente in corso le attività di ripristino delle normali funzionalità, nonché le analisi per individuare le cause che hanno generato le anomalie, e si auspica di poter rientrare in esercizio nel giro di poco».

Francesca Giani
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO