Sanità

mar292019

Ricetta veterinaria elettronica, associazioni di categoria promuovono formazione

Ricetta veterinaria elettronica, associazioni di categoria promuovono formazione

Ricetta veterinaria elettronica, le associazioni di categoria promuovono la formazione per chiarire dubbi e favorire l'uso obbligatorio in Italia.


Proseguono gli appuntamenti promossi dalle associazioni territoriali di categoria per fare formazione sull'uso, obbligatorio in tutta Italia, della ricetta elettronica veterinaria. Gli appuntamenti sono a Bari con l'Ordine interprovinciale dei Farmacisti Bari e Bat e Ordine dei Medici veterinari della provincia di Bari (30 marzo Hotel Excelsior ore 15,30) e a Treviso con Farmacieunite e la Direzione Generale Sanità animale e Farmaci veterinari del Ministero della Salute (29 marzo, Hotel Maggior Consiglio, ore 20.30).

Obiettivo della introduzione della ricetta elettronica veterinaria, resa obbligatoria in tutta Italia con la legge n.167/2017 che recepisce le direttive europee in materia, è rafforzare la sorveglianza e il controllo sull'uso corretto e responsabile dei farmaci e dei mangimi medicati per uso veterinario, ricorda l'Ordine Bari e Bat in una nota, La dematerializzazione della prescrizione determina una modifica sostanziale del precedente modello organizzativo e operativo di gestione dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati. Il processo di tracciabilità informatizzata interessa gli attori dell'intera filiera: medici veterinari, farmacie e parafarmacie, grossisti di farmaci, titolari delle autorizzazioni alla vendita diretta e al dettaglio di medicinali veterinari, servizi veterinari delle ASL, delle Regioni e del Ministero, proprietari e detentori di animali da produzione di alimenti e di animali da compagnia. Tale processo si avvale del sistema informatico sviluppato nel settore dei farmaci ad uso umano, che alimenta la Banca Dati Centrale della Tracciabilità del Farmaco e vi raccoglie il flusso quotidiano delle quantità di confezioni di medicinali che raggiungono i diversi punti della catena produttiva e distributiva. Il documento digitale, quindi, rileverà il reale consumo dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati e ne favorirà il corretto utilizzo, rendendo più efficiente l'attività di farmacosorveglianza e di analisi del rischio sanitario, a tutela della salute pubblica. Nel corso dell'incontro - che consente di acquisire 3,5 crediti ecm - sono previsti interventi di carattere istituzionale e tecnico (come da brochure allegata). Saranno fornite anche le conoscenze fondamentali per poter operare sul nuovo sistema informativo ministeriale.

A spiegare il processo ai farmacisti di Treviso sarà Stefania Dalfrà della Direzione Generale Sanità animale e Farmaci veterinari del Ministero della Salute, che passerà in rassegna le nuove modalità di prescrizione dei farmaci veterinari che il dicastero, con i suoi tecnici ha elaborato con il coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti, con un percorso step by step finalizzato alla costruzione di un sistema sostenibile e poco invasivo, con l'obiettivo di ridurre per quanto possibile l'impatto sulle diverse categorie (veterinari e farmacisti in particolare).

Approfondimenti sulla Ricetta veterinaria elettronica

Rev, farmacisti e veterinari si preparano con la formazione all'operatività
Rev, Sivelp: sistema rigido e eccessivamente sanzionatorio
Ricetta elettronica veterinaria, si frena su partenza dell'obbligo. I nodi al vaglio del Ministero
Ricetta veterinaria elettronica, nuove funzioni e video tutorial per farmacisti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>

SUL BANCO