Sanità

lug42018

Rite Aid, farmacisti prescrivono farmaci con consulenza al paziente

Rite Aid, farmacisti prescrivono farmaci con consulenza al paziente
A partire dal 1 luglio, i farmacisti delle farmacie della catena Rite Aid dello stato americano dell'Idaho potranno prescrivere farmaci con obbligo di ricetta per il trattamento di alcune patologie come herpes labiale, influenza stagionale, mal di gola e infezioni del tratto urinario, e statine per pazienti diabetici. Il servizio che prevede una consulenza al paziente con follow up, potrà costare fino a 30 dollari. Lo ha annunciato, si apprende da agenzie di settore Usa, il gruppo nei giorni scorsi che si è congratulato con l'Idaho State Board of Pharmacy per «aver riconosciuto il beneficio per la salute pubblica di espandere il ruolo del farmacista - come ha dichiarato Jocelyn Konrad, vice presidente esecutivo di farmacia di Rite Aid che ha spiegato che «come parte del curriculum scolastico della farmacia, i farmacisti seguono una formazione approfondita sui farmaci, tra cui l'efficacia, le interazioni e gli effetti collaterali, e questa formazione continua durante tutta la loro carriera professionale. Questa conoscenza, unita alla loro accessibilità all'interno della comunità e alle loro relazioni consolidate con i pazienti, rende questa espansione dei servizi un naturale passo successivo e siamo lieti di mettere a disposizione dei nostri pazienti in Idaho».

Secondo la normativa vigente di riferimento i farmacisti del Rite Aid si consulteranno con il paziente e utilizzeranno un modulo di valutazione basato su linee guida cliniche e ricerche basate su prove per determinare se o non una prescrizione è appropriata dal punto di vista medico. Oltre a documentare ogni consultazione, il farmacista lavorerà anche con ciascun paziente per sviluppare un piano per la cura del follow up e per notificare al proprio medico di base qualsiasi terapia prescritta; se il paziente non ha un medico di base, il farmacista può raccomandarne uno. Per ogni consulenza verrà addebitato un costo di servizio fino a 30 dollari, in base al tipo di consulenza. Konrad ha aggiunto: «Dato che il sistema di assistenza sanitaria del paese continua a cambiare, dobbiamo continuare a sfruttare appieno le competenze e le capacità dei nostri farmacisti. Rite Aid ha lavorato diligentemente per aiutare i nostri farmacisti a praticare la parte superiore della loro licenza, sia che amministrasse le vaccinazioni, dispensasse naloxone senza prescrizione medica o prescrivesse contraccettivi ormonali in alcune località della California e in tutte le nostre farmacie dell'Oregon, e rimaniamo impegnati a espandendo il loro ruolo al fine di fornire un livello ancora più alto di assistenza ai nostri pazienti e alle nostre comunità».


Simona Zazzetta
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO