Sanità

dic42019

Robot in farmacia ospedaliera di Pavia: ripartiscono e tracciano i farmaci e informano su scorte

Robot in farmacia ospedaliera di Pavia: ripartiscono e tracciano i farmaci e informano su scorte

Sistemi automatizzati negli ospedali informano i farmacisti sullo stato delle scorte, ripartiscono le terapie in singole dosi e tracciano i farmaci dalla prescrizione alla somministrazione

Due sistemi automatizzati operativi in alcuni reparti, inclusa la farmacia ospedaliera degli ospedali dell'Asst di Pavia avvisano i farmacisti sullo stato delle scorte, dispensano le terapie confezionate già in singole dosi e tracciano i farmaci da quando vengono prescritti a quando vengono somministrati.
Sofia, il software, e Mario, un armadio informatizzato sono operativi 24 ore su 24 per riforniree in modo automatico il carrello intelligente dei medicinali che viene portato ai pazienti, identificati grazie ad un braccialetto elettronico di colore diverso per evidenziare già chi è allergico a qualche sostanza.

Come è riportato sul quotidiano La Repubblica/Salute, "infermieri, farmacisti e medici hanno tutte le informazioni sul loro tablet, aggiornate in tempo reale. Sofia controlla anche la correttezza della terapia e registra tutti i dati clinici e amministrativi, segnalando persino le possibili interazioni tra farmaci, mentre Mario pensa ad avvisare la farmacia sullo stato delle scorte. A tenere traccia dei dispositivi medici usati in sala operatoria, invece, ci pensa Pietro, un altro programma".
In Italia, paese all'avanguardia in questo campo, sono diverse le realtà sanitarie che sfruttano sistemi complessi automatizzati e hi-tech, come le aziende socio sanitarie territoriali di Pavia, Vimercate, Cremona e Bergamo.
Tra i vantaggi, indicati da Michele Brait, direttore generale Asst Pavia, in un'intervista, l'«abbattimento degli errori di terapia del 98%, recupero del tempo degli infermieri di oltre l'11%, dimezzamento degli stock, eliminazione degli sprechi di farmaci scaduti e maggior controllo sui consumi».
Concreti anche i risparmi: uno studio inglese indipendente condotto dalla Loughborough University su un progetto pilota per l'ospedale universitario di Leicester che evidenzia che l'utilizzo di sistemi del genere portano alla riduzione del 71% degli sprechi e del 25% della spesa per i medicinali. Risparmio stimato: 4 milioni di sterline l'anno.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO